Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Settembre 2020

Pubblicato il

Il vaccino a Pomezia

Vaccino per Covid-19: su Report l’intervista esclusiva all’azienda di Pomezia

di Redazione

Vaccino per Covid-19: questa sera 11 maggio, su Rai Tre Report svela i retroscena del vaccino più atteso e conteso del mondo

Piero di Lorenzo e l'azienda per vaccino Covid-19
Piero di Lorenzo e l'azienda per vaccino Covid-19

Vaccino per Covid-19. Questa sera 11 maggio, le inchieste di Report, su Rai Tre si occuperanno del vaccino più atteso e conteso del mondo: quello per il Sars-coV-2. Molte le polemiche e i dibattiti, scientifici, ma spesso ideologici che accompagnano la ricerca di una cura per il Covid-19 .

In merito soprattutto alle possibilità di guarigione per mezzo del plasma di coloro che hanno superato la malattia. Il plasma infatti secondo uno studio toscano, diventato modello nazionale, potrebbe essere una terapia efficace e molto meno costosa.

Vaccino per Covid-19, anteprima dell’intervista

L’intervista esclusiva di questa sera nel programma di inchiesta condotto da Sigfrido Ranucci a Piero Di Lorenzo, presidente e amministratore delegato della società IRBM di Pomezia di cui Report offre un’anticipazione: «Il governo inglese ci ha già incaricati di produrre a tutto spiano il vaccino. Verrà distribuito prioritariamente alla popolazione inglese e italiana e poi al resto del mondo». Di Lorenzo sta collaborando con la Oxford University alla realizzazione del vaccino per il Covid-19: ha ricordato che la proprietà intellettuale del vaccino è di Oxford e ha affermato di averne parlato con il Governo italiano: «Ne ho parlato con i nostri governanti, sono disperati. Perché senza vaccino non se ne esce».

Vuoi la tua pubblicità qui?

Siccome la competizione sarà notevole «penso che interverranno pesantemente i governi – ha aggiunto Di Lorenzo -le prime 2-300 mila dosi chi le usa? Ci sarà una bella competizione. Il problema è mettere la bandierina sulla luna».

Report, leggiamo dal sito “Ha chiesto al ministero della Salute quali rapporti intercorrano con il gruppo IRBM in relazione al vaccino per Covid-19. Vaccino che la stessa IRBM sta producendo per conto dello Jenner Institute di Oxford, e Oxford. Se il dicastero stia valutando l’eventualità di acquistare questo vaccino e a quali condizioni essendo questo ancora in fase sperimentale: ha risposto che non intercorre alcun rapporto”. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento