Usb protesta a Roma sotto a Tim: “Basta risparmi su dipendenti”

2

Usb Telecomunicazioni in piazza a Roma, sotto la Direzione generale della Tim in Corso d'Italia 41, per un presidio di protesta con assemblea aperta "per proseguire e rafforzare la mobilitazione contro le forzature e i peggioramenti normativi che accompagnano i ripetuti risparmi sul costo del lavoro imposti dall'azienda".

L'appuntamento, annuncia una nota, è per oggi dalle 9.30 alle 11.30. Tra i motivi della manifestazione spiccano, spiega ancora il comunicato, il "mancato pagamento del premio di risultato ai dipendenti e la contemporanea elargizione dei premi ai dirigenti", comprese buonuscite e ''buonentrate''.

"Tutto questo mentre i lavoratori sono anche in contratto di solidarietà; si risparmia sul welfare interno, e non c'è la volontà di Sparkle di sottoscrivere prepensionamenti secondo l'articolo 4, come invece è avvenuto in tutto il mondo Tim e come è stato consentito ai soli dirigenti. Basta – conclude l'Usb – Mentre si tolgono soldi ai dipendenti, contemporaneamente si elargiscono benefit milionari ai dirigenti senza alcuna vergogna".