05 Agosto 2021

Pubblicato il

Una Messa per i soldati italiani uccisi dai partigiani titini

di Redazione
Anche quest'anno la celebrazione a Castua in Croazia

Una Santa Messa in memoria dei caduti italiani sepolti senza croce in una delle tante fosse comuni a Castua (Kastav-Croazia): questo l’invito rivolto dalla Società di Studi Fiumani a “tutti coloro che hanno a cuore l’iniziativa”, tramite l’odierno comunicato stampa. La Società, che ha sede in via A. Cippico 10, a Roma, è proprietaria dell’Archivio Museo storico di Fiume e si dedica “alle attività di ricerca e di promozione culturale, nel campo delle ricerche storiche, sociali, economiche, artistiche e letterarie da oltre quarant’anni”.

La commemorazione, che si terrà il 4 maggio alle ore 18,00, è un’istituzione di lungo corso, infatti  dal 1999 ad oggi “La Società di Studi Fiumani, in accordo con il parroco, don Jurčević, fa celebrare una Santa Messa a ricordo di un gruppo di militi italiani uccisi, senza processo, dai partigiani jugoslavi il 4 maggio 1945 nella località di Castua/Kastav (10 km. da Fiume)”  – si legge nella nota.

Vuoi la tua pubblicità qui?

“Durante la ricerca congiunta sulle vittime di nazionalità italiana a Fiume e dintorni (dal 1939 al 1947), condotta dalla Società di Studi Fiumani e dall’Istituto Croato per la Storia di Zagabria e conclusasi nel 2002, è stato possibile nel corso del tempo accertare le generalità di alcune vittime uccise e il luogo esatto della loro sepoltura  –  prosegue la nota. Nella lista dei caduti sinora identificati, anche attraverso la pratica della riesumazione eseguita da Onorcaduti, compaiono: il Senatore del Regno d’Italia Riccardo Gigante, il giornalista Nicola Marzucco, il maresciallo della Guardia di Finanza Vito Butti e, con molta probabilità, anche il vice brigadiere dei carabinieri Alberto Diana.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo