Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Novembre 2021

Pubblicato il

Talento e Poesia

Ultimo, record e disco d’oro per il nuovo album “Solo”: dove si uniscono poesia e confessioni

di Matteo Frascadore
Il nuovo album di Ultimo pubblicato neanche due settimane fa ha già segnato una pagina importante per la sua carriera a suon di record
Ultimo
Ultimo

Lo scorso 22 ottobre è uscito “Solo”, l’ultimo lavoro discografico di Ultimo. Il successo di questo disco era già scritto, dato il successo dei singoli che ne hanno anticipato l’uscita. Un percorso iniziato nel 2019 con la pubblicazione di Tutto questo sei tu arrivando fino a Niente a una settimana dall’uscita dell’album.

Record e disco d’oro: “Volevo che la musica parlasse per me”

Il nuovo lavoro di Ultimo ha da subito segnato un record in questa annata. Si tratta infatti del miglior esordio per numero di vendite nel 2021 ed è entrata subito nella Top5 Global Album Debuts, la classifica dei dischi più ascoltati al mondo su Spotify, la piattaforma musicale più importante. A una settimana dalla pubblicazione, invece, si era classificato primo per vendite settimanali di dischi in vinile.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Quest’oggi Ultimo ha avuto un’altra soddisfazione: alla luce delle 32.000 copie vendute l’album è diventato disco d’oro. L’annuncio è arrivato direttamente dal cantautore sui propri canali social, dove ha anche ringraziato i suoi fan per averlo aspettato. “Mentirei se vi dicessi che mi sarei aspettato tutto questo. In questi due anni mi hanno suggerito di farmi sentire per non correre il rischio di essere dimenticato, ma volevo che fosse la musica a parlare per me. Grazie per aver rispettato i miei tempi e per aver fatto vostro questo disco in così poco tempo. Mi avete dimostrato ancora una volta quanto quel filo che ci unisce sia speciale. Vi voglio bene.” ha scritto Niccolò Moriconi, in arte Ultimo.

Un album intimo, confessato

Sono passati quasi tre anni da Colpa delle favole, l’ultimo lavoro dell’artista anticipato dalla partecipazione a Sanremo con I Tuoi Particolari, classificatasi seconda. E’ a questo lasso di tempo che Ultimo fa riferimento quando parla di “assenza” e di tempi lunghi. Ma la spiegazione a tutto ciò è da riscontrare proprio nel lavoro stesso. “In questi 2 anni mi avete chiesto perché fossi poco presente sui social, ora lo capirete dalle canzoni. Ho scritto cose che non ho confessato neanche agli amici più stretti. In queste canzoni troverete tutta la sincerità possibile. È come postare sui social una foto completamente nudi. Ecco la sensazione.” scrisse nel giorno della pubblicazione del disco. L’ascolto di questo lavoro, d’altronde, non va di certo a contraddire questo messaggio. Si tratta di un album intimo. Una vera e propria confessione. Già la presa di coscienza presente in Niente, l’ultimo singolo prima del lancio dell’album, lasciava ben intendere quale sarebbe stata la propensione del messaggio lanciato.

Da Pianeti a Solo passando per Sanremo: il ritorno dei dischi in top 100

Correva l’anno 2017 quando Ultimo pubblicò il suo primo album, Pianeti, destinato a regalare una svolta alla carriera del cantautore romano. Un primo successo, condito di musica e molte parole, che furono solo il preludio a quello che sarebbe accaduto dopo. La vittoria a Sanremo giovani nel 2018 con Il Ballo delle Incertezze, l’album a seguito e la conferma con la seconda partecipazione al festival hanno affermato Ultimo nel panorama musicale italiano. Questi dischi vecchi sono ricomparsi la settimana passata in top 100, dopo la pubblicazione del nuovo album.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo