Vuoi la tua pubblicità qui?
08 Febbraio 2023

Pubblicato il

Trasporti, Roma-Lido: addio MA100, la Freccia del mare

di Redazione
Si conclude mestamente l'avventura ultraquarantennale della Freccia del Mare, parcheggiata al binario 6 della stazione di Porta San Paolo

E così si conclude mestamente l’avventura ultraquarantennale della Freccia del Mare, parcheggiata tristemente al binario 6 della stazione di Porta San Paolo, dopo essersi guastata attorno alle 9.45 del suo ultimo giorno di servizio. Ma un gruppo di utenti, appassionati di storia e trasporto pubblico era li, per fare un breve viaggio nel passato, non potendolo fare fisicamente, alle origini di questo treno che ha tenuto a battesimo la Linea Arancione di Roma, quando il trasporto pubblico  a Roma era ancora sinonimo di speranza. Abbiamo raccontato la storia dell’ultima giornata di questo treno sul Canale Telegram Addio Freccia del Mare, ne abbiamo narrato le alterne e complesse vicende, con particolare riferimento all’esperienza sulla Roma-Lido, nel libro L’ultima Roma-Lido: L’ultimo viaggio della Freccia del Mare, questo è il racconto dell’ultimo giorno in foto:

Ore 9.45 – La MA.100 ha subito un guasto in questo momento a Lido Centro. Entro l’ora di pranzo sapremo se riprenderà servizio in serata.

Ore 11.15 – MA.100 appena transitato fuori servizio a Basilica San Paolo-Porta San Paolo. Quasi certamente riprenderà servizio nel tardo pomeriggio.

Ore 13.30 – Al momento il treno è fermo al binario 5 di Porta San Paolo in attesa della riparazione. Se l’intervento verrà effettuato per tempo il treno riprenderà servizio, altrimenti resterà fermo a PsP fino a termine giornata.

Ore 14.50 – Il treno ha subito un guasto grave che non può essere risolto a Porta San Paolo. Di conseguenza il convoglio rientrerá a deposito non appena sarà disponibile il personale di manovra.

Ore 20.30 – Inizia il tour, per forza di cose, statico.

* di Andrea Castano

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo