Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Dicembre 2021

Pubblicato il

Torna a parlare Peng Shuai, la tennista scomparsa: “Si rispetti la mia privacy”

di Matteo Frascadore
Dopo qualche settimana è tornata a parlare Peng Shuai, la tennista scomparsa dopo una denuncia di stupro contro l'ex vicepremier cinese
Peng Shuai
Peng Shuai

Dopo alcune settimane è tornata a parlare Peng Shuai, la tennista scomparsa a seguito della sua denuncia di stupro verso l’ex vicepremier cinese Zang Ghaoli. Diversi giorni dopo in cui questo giallo ha assunto la forma di una telenovela, molti hanno sicuramente tirato un sospiro di sollievo. La tennista ha infatti tenuto una videoconferenza con il presidente del Comitato olimpico internazionale Bach, rassicurandolo sulle sue condizioni.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Le parole della tennista

In questa videoconferenza Peng Shuai ha innanzitutto ringraziato il CIO per la sua preoccupazione inerente al suo benessere. Ha poi affermato di “stare bene e al sicuro nella casa a Pechino, ma rispetto per la privacy“. In questo periodo preferirà infatti passare più tempo con i suoi familiari, pur essendo sempre coinvolta nel mondo tennistico. Al termine della videochiamata Bach e la tennista si sono accordati per una cena a Pechino nei prossimi mesi.

La sua scomparsa

Il 2 novembre scorso Peng Shuai, tramite un post sul suo account di microblog Weibo, ha accusato di stupro l’ex vicepremier cinese Zang Ghaoli. La violenza sarebbe avvenuta 10 anni fa. Ha inoltre affermato che a questa è seguita anche una relazione extraconiugale. Il suo post è stato immediatamente rimosso e lei è diventata oggetto di censura in tutto il paese. Da quel momento nessuno ha più visto o sentito la tennista. Nei giorni successivi si rincorreranno molte voci inerenti all’approfondimento di quanto accaduto in occasione della violenza, oltre che quelli sullo stato di salute della Shuai. Fino alla videoconferenza di ieri sono state poche e dubbie le tracce che portavano alla sportiva.

Emma Terho: “Sollevata nel vedere che stava bene”

Nella videoconferenza era presente anche l’Hockeista sul ghiaccio finlandese Emma Terho, che ha parlato proprio delle parole e della presenza della tennista scomparsa nelle ultime settimane. “Sono stata sollevata nel vedere che Peng Shuai stava bene. Era la nostra principale preoccupazione. Sembrava essere rilassata. Le ho offerto il nostro supporto e di rimanere in contatto in qualsiasi momento della sua convenienza. Ovviamente ha apprezzato” ha detto la Terho.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo