19 Maggio 2021

Pubblicato il

“Tevere Arte Gallery” un connubio di musica e fotografia

di Adriano Di Benedetto

La tenacia di un padre e un figlio di aprire un locale in questo periodo merita un plauso

Ieri sera si è inaugurato a Roma il locale di arte e musica “T.A.G. Tevere Arte Gallery” dei signori Luciano e Thomas Corvaglia, padre e figlio.

Un padre che da oltre 30 anni lavora “al buio” in camera oscura: stampa foto in bianco e nero, ancora con i vecchi sistemi, perché ci sono professionisti che fotografano con la pellicola, su richiesta di  architetti e ingegneri.

Parlando di fotografia con Luciano Corvaglia, ricordiamo di un aneddoto di Ansel Adams, amante del pianoforte oltre il suo lavoro di fotografo: Adams diceva che lo spartito è come se fosse un negativo, lo devi interpretare.

Il locale è aperto a tutti gli amanti della fotografia e della buona musica, l'ingresso libero e non si paga nessun biglietto. Ci si mette seduti e si ascolta la musica, oppure si guarda una mostra di fotografia sorseggiando un calice di buon vino.

Si possono incontrare personaggi che appartengono al mondo musicale e fotografico.Ieri sera c’era il regista Roberto Andò, Gerald Bruneau della Factory di Andy Warhol, l’editore Claudio Corrivetti e fotografi del mondo dello spettacolo.

Luciano Corvaglia ha scritto anche un libro, “Il Diario dello Stampatore”, che ha avuto un discreto successo. Ci tiene però a precisare che quello che gli ha dato molta soddisfazione è un video, “Il Delirio dello Stampatore”, girato con 15 amici professionisti seduti su di una tazza del bagno che si raccontano le loro esperienze, perché quasi tutti hanno iniziato stampando le loro foto nel bagno e facendolo diventare così la loro camera oscura.

Parlando con Thomas, ci racconta che per circa 16 anni ha studiato pianoforte diplomandosi al conservatorio. “Io vivo di queste emozioni, salgo sul palco e suono per la gente, non è gente che va ai concerti di musica classica, si tratta di persone che vengono qui per una mostra fotografica e si fermano ad ascoltare la mia musica. Io suono per loro e sogno di far avvicinare queste persone alla musica classica”. Ascoltandolo, si provano forti emozioni: non è difficile intuire che davanti a sé avrà senz’altro un futuro di successi. Dopo aver ascoltato Thomas Corvaglia con il suo pianoforte, la serata è seguitata con il chitarrista Luca Merloni.

Con l’occasione si è fatto un piccolo concorso per tre giovani stampatori: Stefano Mion, Paola Favoino e Mattia Marini. Con un tempo limitato e un unico negativo da sviluppare in camera oscura, la foto migliore è risultata quella di Paola Favoino.

 

*Tevere Arte Gallery, via Santa Passera, 25, Roma. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento