Vuoi la tua pubblicità qui?
07 Dicembre 2021

Pubblicato il

Terza eco-domenica a Roma

di Redazione
E musei civici gratuiti per i cittadini romani

Ormai è certo, l'aria che si respira nelle città è contaminata da sostanze cancerogene; a tal proposito, l'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro ha calcolato che nel 2010 sono state 223mila le morti nel mondo per cancro al polmone, a causa dello smog. A Roma la concentrazione di Pm10 (le polveri inquinanti) oltrepassano i limiti stabiliti dalla legg: nel 2009 è successo 67 giorni, 39 nel 2010, 69 nel 2011; un po' meglio è accaduto nel 2013 -2014, circa 40 sforamenti. Secondo la normativa europea non si possono superare i limiti giornalieri di polveri sottili (50 microgrammi per metro-cubo) più di 35 volte l'anno.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Dal gennaio del 2015 la stazione di monitoraggio di Largo Preneste ha registrato lo sforamento del limite giornaliero consentito già 9 volte, quella di Cinecittà 8, mentre le centraline di via Magna Grecia e via Tiburtina 7. La situazione descritta impone l'attuazione di importanti e urgenti provvedimenti per contrastare l'emergenza e salvaguardare quindi la salute dei cittadini. Le strategie studiate, anche di lungo termine, hanno l'obiettivo di ridurre in modo radicale le emissioni di polveri inquinanti, utilizzando carburanti che siano innovativi e sostenibili.

Domenica 1 febbraio, domani, intanto si attuerà la terza eco – domenica prevista dal piano antismog del Campidoglio per l'inverno 2014 – 2015 con le consuete modalità: auto, furgoni, moto e motorini dovranno fermarsi dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30, previste delle deroghe. Lo stop del traffico privato potrà essere anche un'occasione interessante per vivere in modo diverso la città, approfittando per esempio della contemporanea apertura ad ingresso gratuito dei musei civici della Capitale; inoltre saranno molte le iniziative dei municipi per rendere questa "domenica a piedi" piacevole ai romani e non.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo