Tennis, Atp e Wta contro Wimbledon: niente punti ranking dopo esclusione russi

109

Come riportato anche da Sky Sport, in seguito alla decisione di escludere gli atleti russi e bielorussi dall’edizione 2022 di Wimbledon, Atp e Wta hanno decretato che non saranno assegnati punti validi per il ranking.

“La possibilità per i giocatori di ogni nazionalità di partecipare ai tornei, basandosi sul merito e senza discriminazioni è fondamentale per il circuito”, scrive l’Associazione dei Tennisti Professionsiti. “La decisione che ha preso Wimbledon e che impedisce a russi e bielorussi di giocare nel Regno Unito, mina i nostri principi e l’integrità della Atp”.

Wimbledon, no a russi e bielorussi? Niente punti

“In assenza di un cambiamento nelle circostanze – prosegue il comunicato -, è con grande rammarico e riluttanza che non vediamo altra opzione che rimuovere i punti Atp ranking da Wimbledon per il 2022. Decisioni unilaterali di questa natura, se non affrontate, stabiliscono un precedente dannoso per il resto del Tour. La discriminazione da parte dei singoli tornei semplicemente non è praticabile in un Tour che opera in più di 30 Paesi. La nostra condanna dell’invasione russa dell’Ucraina rimane inequivocabile”.

L’All England Club, che organizza il prestigioso torneo, in una nota ha replicato: “Siamo profondamente dispiaciuti per l’impatto di questa decisione sulle persone colpite. Riteniamo che siano sproporzionate nel contesto delle circostanze eccezionali ed estreme di questa situazione, che danneggiano tutti i giocatori”. Gli organizzatori, inoltre, hanno sostenuto di aver preso l’unica decisione possibile. In conformità con le posizioni prese dal governo di Londra con la Russia dopo lo scoppio della guerra in Ucraina.