07 Marzo 2021

Pubblicato il

Teatro delle Muse “Tutti pazzi per mamma” con Luciana Frazzetto

di Redazione

La vulcanica Luciana Frazzetto convoca le amiche Maria Monsè, Giò Di Sarno e Kyra Ruffo per una divertente incursione in un centro commerciale

La vulcanica Luciana Frazzetto  convoca le amiche Maria Monsè, Giò Di Sarno e Kyra Ruffo per una divertente incursione in un centro commerciale per lanciare “Tutti pazzi per mamma”, dall'8 ottobre al 1 novembre al Teatro delle Muse in Roma.

Mamme alla riscossa! In un centro commerciale un gruppo di attrici si presentano a sorpresa in abito da sera per difendere il loro ruolo di mamma-artista e con l’occasione promuovere lo spettacolo “Tutti pazzi per mamma”, in scena dall’8 ottobre al Teatro delle Muse in via Forlì. Alla guida delle scatenatissime mamme c’è la protagonista della commedia, Luciana Frazzetto, che ha coinvolto un gruppo di amiche-colleghe nella divertente incursione nel centro commerciale Auchan di via Pollio.  Alla guida di un carrello  in abito da gran soirée, con tanto di acconciature vivaci e stravaganti realizzate da Stefano Dagnino, la conduttrice Maria Monsè, la cantante Giò Di Sarno, l’attrice Kyra Ruffo hanno sfilato in lungo e in largo nella galleria attirando l’attenzione del pubblico e stravolgendo il tranquillo tran tran dello shopping domenicale. Tra battute, sorrisi e improvvisazioni le protagoniste della insolita domenica hanno poi distribuito biglietti omaggio per il debutto della  Frazzetto e della sua commedia (testo di Luca Giacomozzi e regia di Massimo Milazzo) che narra le vicende di una mamma romana, distratta e verace, alle prese con la famiglia,  Claudio Gnomus, il marito pauroso, insicuro e pieno di manie, Andrea Dianetti, il figlio trentenne e bamboccione con la passione per gli animali in estinzione e le piante rare, Roberta De Roberto, la nuora invadente e con seri problemi di alitosi.

Orario: serale ore 21.00 e pomeridiana sabato ore 17.00 e domenica alle 18.00 Lunedi e mercoledi riposo

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento