Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
17 Maggio 2022

Pubblicato il

Taste of Roma, l’innovazione in cucina, amica della salute del cuore

di Redazione
Una nutrizionista aiuterà a scoprire come si possa avere uno stile di vita sano senza privazioni grazie a piccoli accorgimenti da adottare a tavola

Luciano Monosilio, Arcangelo Dandini, Alba Esteve Ruiz: sono alcuni dei nomi di primissimo piano della scena gastronomica romana e nazionale che animeranno gli appuntamenti dello spazio “In Cucina con LopiGLIK” a Taste of Roma, in programma da oggi fino al 24 settembre all’Auditorium Parco della Musica. Dopo il successo al Taste of Milano, si consolida il fil rouge dell’innovazione in cucina, amica della salute del cuore, che unisce LopiGLIK agli eventi Taste. Come importanti vini sfidano la tradizione vitivinicola e chef emergenti propongono abbinamenti rivoluzionari, così LopiGLIK è il primo integratore ad avere innovato la prevenzione del colesterolo grazie alla sua doppia azione che favorisce il metabolismo dei grassi e degli zuccheri.

 

24 appuntamenti che coinvolgeranno il pubblico: enologi e Chef si alterneranno nello spazio LopiGLIK in showcooking, degustazioni e wine tasting. Una nutrizionista ci aiuterà a scoprire come si possa avere uno stile di vita sano senza inutili privazioni grazie a piccoli accorgimenti quotidiani da adottare anche a tavola. “In Cucina con LopiGLIK” è uno spazio di incontro, libero e informale, con un’atmosfera conviviale, come quella di una cena tra amici, dove sono centrali passione e condivisione, ingredienti che non devono mancare mai in cucina.

Riso rosso fermentato, berberina e gelso bianco sono i tre ingredienti unici di LopiGLIK, chissà quali ingredienti utilizzeranno gli chef negli showcooking di Taste of Roma? Per informazioni e per consultare il programma delle attività dello spazio “In Cucina con LopiGLIK: www.tasteofroma.it/incucinaconlopiglik

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo