Vuoi la tua pubblicità qui?
15 Agosto 2022

Pubblicato il

Distopia quotidiana

Svizzera, ristorante No Green Pass murato con blocchi di cemento: scarcerati i titolari

di Redazione
Il ristorante No Green Pass si è visto murare l'ingresso e i suoi titolari sono stati arrestati e poi rilasciati
Svizzera, locale No Green Pass murato con blocchi di cemento: scarcerati i titolari
Svizzera, locale No Green Pass murato con blocchi di cemento: scarcerati i titolari

Svizzera, anno 2021. Il surreale è all’ordine del giorno. Il ristorante Walliserkanne di Zermatt nel Canton Vallese si rifiuta di tenere chiusa la sua attività nonostante i divieti previsti per contenere la pandemia da Covid 19 e un giorno si vede murato da blocchi di cemento.

Svizzera, la storia del locale No Green Pass

L’esercizio non applicava le norme sul Green Pass e così la Polizia è intervenuta arrestando i tre titolari (padre, madre e figlio) e piazzando i grossi cubi davanti all’ingresso del locale.

E’ seguito l’intervento della magistratura che ha ritenuto eccessiva la misura delle manette e delle barriere di cemento tanto di aver annullato entrambi i provvedimenti (a cui è seguito il rilascio dei fermati), pur riconoscendo gli illeciti ai titolari. Il locale resterà chiuso al pubblico e la sua licenza è sospesa. Il pubblico ministero ha annunciato che non farà ricorso.

l movimento no vax e no green pass svizzero si è prontamente schierato a difesa degli arrestati.

Foto del ristorante dal sito Open

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo