23 Ottobre 2021

Pubblicato il

Strepitosa vittoria dei giallorossi del Volley nel Derby

di Redazione
Era importante però tornare a vincere e soprattutto superare eventuali momenti di difficoltà come quelli che ci sono stati durante la partita

La Roma Volley torna a vincere superando in casa La Fenice nel derby della quinta giornata di campionato. I giallorossi si impongono con il risultato di 3 a 1 venendo fuori alla distanza dopo un inizio di partita molto combattuto ed equilibrato.

Il primo set dura quasi mezz'ora e vede Roma prendere il sopravvento soltanto nella fase finale dopo un lungo periodo di grande equilibrio. Si gioca punto a punto: dal 2-2 al 4-4, per trovare un break bisogna attendere la metà del set nel quale Roma prova l'allungo sul 14-12 e sul 16-13.

La Fenice però non molla e soltanto nel finale di set Roma acquisisce un margine di vantaggio rassicurante, chiudendo con un parziale favorevole di 25-22 in 27 minuti. Nel secondo set La Fenice inizia meglio portandosi subito in vantaggio (2-4,5-7, 6-8). Roma soffre in difesa di fronte agli assalti di Renzetti che si rivela il migliore dei suoi, e che da solo fa la differenza.

Gara combattuta anche in questa fase del match, ma il secondo parziale è favorevole agli ospiti con il punteggio di 22 25. A questo punto Roma è chiamata a scrollarsi di dosso tutte le paure e riesce a rimettere la partita sui binari preferiti.

I giallorossi conducono sempre in vantaggio 2-0, 5-4, 9-4. Sul 9-5 una decisione arbitrale rimette in partita la Fenice, che in un colpo solo fa due punti (il secondo per un cartellino rosso nei confronti della Roma) e si porta sul 9-7.

L’arbitro Giannattasio non si accorge che il pallone tocca la copertura del palazzetto durante uno scambio e invece di assegnare il punto alla Roma lascia proseguire tra le proteste dei giallorossi che si disuniscono e subiscono il punto avversario del 9-6. Le successive proteste inducono lo stesso arbitro ad estrarre il cartellino rosso all'indirizzo dei giocatori della Roma con un punto di penalità che fissa il punteggio sul 9-7.

La Fenice recupera fino al 9-9, ma a differenza di quanto accaduto in altre occasioni, la Roma ha la forza di ritrovarsi immediatamente e piazza un break trascinata da Tozzi e da un Rossi superlativo portandosi in vantaggio sul 14-10 e allungando successivamente fino al 19-11. Il set finisce 25-15 e consente alla Roma di portarsi in vantaggio.

La partita è ora tutta favorevole alla formazione di Budani che interpreta bene il quarto set e dopo un'iniziale equilibrio rimette la partita dalla propria parte piazzando un break decisivo da 9-8 a 14-8: in questa fase è decisivo il muro giallorosso che porta punti preziosi e scava il solco che farà la differenza tra le due formazioni.

In questo quarto set si mette in evidenza tra i giallorossi Bacciaglia che mantiene il servizio con una lunga striscia di punti e prende per mano la Roma portandola alla vittoria del set per 25 a 13. La Roma fa così suo il derby per 3 a 1, risultato che le consente di piazzarsi al quarto posto in classifica in coabitazione con il Marigliano. A fine gara l'allenatore Mauro Budani commenta così: "Non è stata una bella partita, possiamo e vogliamo sicuramente fare meglio.

La Roma Volley torna a vincere superando in casa La Fenice nel derby della quinta giornata di campionato. I giallorossi si impongono con il risultato di 3 a 1 venendo fuori alla distanza dopo un inizio di partita molto combattuto ed equilibrato.

Il primo set dura quasi mezz'ora e vede Roma prendere il sopravvento soltanto nella fase finale dopo un lungo periodo di grande equilibrio. Si gioca punto a punto: dal 2-2 al 4-4, per trovare un break bisogna attendere la metà del set nel quale Roma prova l'allungo sul 14-12 e sul 16-13.

La Fenice però non molla e soltanto nel finale di set Roma acquisisce un margine di vantaggio rassicurante, chiudendo con un parziale favorevole di 25-22 in 27 minuti. Nel secondo set La Fenice inizia meglio portandosi subito in vantaggio (2-4,5-7, 6-8). Roma soffre in difesa di fronte agli assalti di Renzetti che si rivela il migliore dei suoi, e che da solo fa la differenza.

Gara combattuta anche in questa fase del match, ma il secondo parziale è favorevole agli ospiti con il punteggio di 22 25. A questo punto Roma è chiamata a scrollarsi di dosso tutte le paure e riesce a rimettere la partita sui binari preferiti.

I giallorossi conducono sempre in vantaggio 2-0, 5-4, 9-4. Sul 9-5 una decisione arbitrale rimette in partita la Fenice, che in un colpo solo fa due punti (il secondo per un cartellino rosso nei confronti della Roma) e si porta sul 9-7.

L’arbitro Giannattasio non si accorge che il pallone tocca la copertura del palazzetto durante uno scambio e invece di assegnare il punto alla Roma lascia proseguire tra le proteste dei giallorossi che si disuniscono e subiscono il punto avversario del 9-6. Le successive proteste inducono lo stesso arbitro ad estrarre il cartellino rosso all'indirizzo dei giocatori della Roma con un punto di penalità che fissa il punteggio sul 9-7.

La Fenice recupera fino al 9-9, ma a differenza di quanto accaduto in altre occasioni, la Roma ha la forza di ritrovarsi immediatamente e piazza un break trascinata da Tozzi e da un Rossi superlativo portandosi in vantaggio sul 14-10 e allungando successivamente fino al 19-11. Il set finisce 25-15 e consente alla Roma di portarsi in vantaggio.

La partita è ora tutta favorevole alla formazione di Budani che interpreta bene il quarto set e dopo un'iniziale equilibrio rimette la partita dalla propria parte piazzando un break decisivo da 9-8 a 14-8: in questa fase è decisivo il muro giallorosso che porta punti preziosi e scava il solco che farà la differenza tra le due formazioni.

In questo quarto set si mette in evidenza tra i giallorossi Bacciaglia che mantiene il servizio con una lunga striscia di punti e prende per mano la Roma portandola alla vittoria del set per 25 a 13. La Roma fa così suo il derby per 3 a 1, risultato che le consente di piazzarsi al quarto posto in classifica in coabitazione con il Marigliano. A fine gara l'allenatore Mauro Budani commenta così: "Non è stata una bella partita, possiamo e vogliamo sicuramente fare meglio.

Era importante però tornare a vincere e soprattutto superare eventuali momenti di difficoltà come quelli che ci sono stati durante la partita. Con questo spirito dobbiamo guardare anche alla prossima gara che ci vedrà impegnati in una trasferta soltanto sulla carta agevole: dovremo essere bravi a preparare la partita nel modo migliore e se possibile evitare di prendere cartellini rossi come è accaduto nelle ultime due gare di campionato disputate". Nel prossimo turno la Roma sarà di scena sul campo del Cimitile Napoli, domenica 20 novembre alle 18:00.

. Con questo spirito dobbiamo guardare anche alla prossima gara che ci vedrà impegnati in una trasferta soltanto sulla carta agevole: dovremo essere bravi a preparare la partita nel modo migliore e se possibile evitare di prendere cartellini rossi come è accaduto nelle ultime due gare di campionato disputate". Nel prossimo turno la Roma sarà di scena sul campo del Cimitile Napoli, domenica 20 novembre alle 18:00.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo