Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
24 Maggio 2022

Pubblicato il

Lo sapevate che

Star e celebrità: chi è il più ricco secondo la classifica di Forbes

di Redazione
Per la classifica degli uomini più ricchi appartenenti al mondo dello spettacolo ci pensa naturalmente Forbes
Forbes, il logo della rivista
Forbes, il logo della rivista

Come ogni anno, arriva il momento di fare una classifica degli uomini più ricchi appartenenti al mondo dello spettacolo. Ci pensa naturalmente Forbes, specializzato in compilare questo tipo di statistiche, tenendo presenti i dati aggiornati al momento della pubblicazione dell’articolo. In vetta troviamo infatti il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Peter Jackson.

Peter Jackson è il nuovo Re Mida di Hollywood?

Jackson che di recente ha firmato il magniloquente documentario Get Back dedicato agli ultimi giorni dei Beatles in studio di registrazione, è risultato il vero Paperone, superando personalità del calibro di Steven Spielberg, George Lucas e cambiando settore, Bruce Springsteen, Paul Simon e Bob Dylan. Come mai questi importanti e illustri autori di canzoni sono balzati in cima alla classifica di Forbes?

I vecchi cantautori nella classifica di Forbes

Il motivo per chi non seguisse queste dinamiche è legato al trend secondo cui a partire dal 2020 alcuni cantautori hanno deciso di vendere i diritti del proprio catalogo musicale. Parliamo di autori importanti come Neil Young, Paul Simon, Sting, Mike Fleetwood e via dicendo. Tuttavia in testa troviamo il cineasta neozelandese autore di alcuni dei film più amati dal pubblico e dalla critica degli ultimi 20 anni.

Il suo patrimonio è stato considerato superiore ai cinquecento milioni di dollari, ma le ragioni non sono imputabili ai successi commerciali del box office, bensì al fatto di aver ceduto la sua società di effetti speciali per videogiochi. Quindi per trovare la notizia in rete bisogna appellarsi al nome delle aziende, ovvero Unity Software e Weta Digital.

Il gaming al centro degli affari per il settore della tecnologia digitale

Tale acquisizione ha necessitato di un volume d’affari che si aggira attorno ai due miliardi di dollari statunitensi. Parliamo di società specializzate in videogames, il vero business del momento, assieme alle piattaforme di streaming video e ai titoli tecnologici. Dietro Weta e Unity ci sono infatti titoli come Call Of Duty, Pokemon Go e tanti altri giochi, considerati non a caso i veri best seller del momento nel campo della videoludica. La videoludica oggi gode di uno strapotere che qualche tempo fa era invece saldamente nelle mani dell’industria cinematografica, musicale ed editoriale, tre settori che oggi non sono più capaci di produrre e generare lo stesso fatturato visto in passato.

Da Peter Jackson si passa quindi a Bruce Springsteen. Il Boss nonostante sia attualmente fermo in termini di tour, viaggia su cifre importanti, quantificabili con 500 milioni di dollari, visto che questa è la cifra sborsata da Sony Music che ha acquisito i diritti sul suo canzoniere. Già proprio la stessa società che fa capo all’impero tecnologico e videoludico, che possiede i diritti della Playstation e di tanti titoli legati al settore del gaming.

Altre icone in testa alla classifica di Forbes

Gaming e streaming sono oggi i due mercati di riferimento, malgrado non siano presenti in termini di illustri nomi nella classifica Forbes. Completano il parterre invece altre celebrità come Jay-Z, Dwayne Johnson, meglio noto come “The Rock” e l’icona del hip-hop, Kanye West. Anche Bob Dylan ha trovato una collocazione in classifica, piazzandosi al decimo posto, dietro rispetto al suo illustre collega e amico, Paul Simon. Da sottolineare come anche nel caso di Kanye West, come per Peter Jackson la ricchezza non arrivi direttamente da un lavoro discografico, bensì dal fatto di aver ceduto la società di streaming Tidal. Passaggio di mano quindi per Tidal, che passa a Jack Dorsey per oltre 300 milioni di dollari. Lo stesso Johnson è entrato in classifica per via della sua linea di tequila.

Come funziona e che cos’è Tidal

Tidal è uno dei servizi di streaming musicale, podcast e video in abbonamento, presente sul mercato dal 2014, che durante la sua storia è diventato uno dei prodotti di riferimento per questo tipo di settore. Un settore che viaggia a gonfie vele, come abbiamo potuto vedere lungo il biennio 2019-2021, con la crescita di società e aziende come Netflix, Spotify, Amazon Prime, Disney Plus, Apple Tv+ e così via.

Streaming video che viene raggruppato in base a diverse categorie e generi, dove oggi trova collocazione il gambling online con i giochi da casino e il cloud gaming grazie all’interessamento di Apple che ha lanciato il proprio servizio di giochi di categoria arcade. Anche Netflix ultimamente ha dichiarato di voler entrare nel settore dello streaming dei giochi, visto che i tempi sono tecnologicamente maturi per diversificare l’offerta di film e serie tv.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo