Stalking, arrestato 55enne: perseguitava da anni la pallavolista Alessia Orro

7

I carabinieri hanno arrestato un 55enne di Novara con l’accusa di stalking per aver perseguitato Alessia Orro, 23enne giocatrice di pallavolo di Serie A.

Alessia Orro

Stalker arrestato mentre pedinava l’atleta

L’uomo è stato bloccato dai militari a Villasanta, (Brianza) quando per l’ennesima volta stava pedinando l’atleta, la quale vive in provincia di Monza. L’arresto è scattato mentre la ragazza stava entrando nel palazzetto dello sport “Arena di Monza” per gli allenamenti. Gli agenti hanno individuato l’uomo nel parcheggio della struttura, sono intervenuti e lo hanno ammanettato.

Il 55enne, impiegato di banca era già finito ai domiciliari nel 2019 sempre per stalking nei confronti della Orro. Poi aveva ripreso a seguire la ragazza e a inviarle messaggi sui social, e quando l’atleta l’ha bloccato è passato a offese e insulti. Da anni l’uomo è ossessionato dalla giovane, convinto, ha spiegato, che sia “la donna della sua vita”. Dopo l’arresto, su disposizione della Procura di Monza, è stato trasferito in carcere, in attesa dell’udienza di convalida.

Alessia Orro: “Denunciare sempre, mai sottovalutare”

“È stato doloroso riaprire una vecchia ferita, ma sono estremamente felice che tutto questo per ora sia finito”, ha commentato la pallavolista sui social lanciando un monito e un incoraggiamento a coloro che sono vittime della stessa persecuzione: “Ragazzi e ragazze non abbiate paura di denunciare.

 “Mi sento in dovere come atleta e personaggio pubblico di condividere con voi quello che ormai piano piano sta uscendo ovunque, ha scritto la Orro su Facebook.

Vorrei dare l’esempio non solo dentro il campo, ma anche e soprattutto fuori, aiutare tutte le persone che hanno o stanno passando questo momento difficile come è successo a me in passato e in questo ultimo periodo. Ragazzi e ragazze non abbiate paura di denunciare la violenza”.