24 Giugno 2021

Pubblicato il

SS Lazio, Pioli in conferenza alla vigilia del Sassuolo

di Redazione

Il tecnico biancoceleste analizza la trasferta: "Sassuolo squadra tosta". E sul Napoli: "Ci penseremo a fine partita"

Battere il Sassuolo: questa la missione. A meno cinque dal Napoli, la Lazio continua a sognare l'Europa che conta. Il quarto posto sta stretto: conta eccome allontanare la Fiorentina (un solo punto 'sotto'), ma è più importante mettere pressione ai partenopei che giocheranno domenica (ore 20:45) a Torino. Contro i granata la Banda Benitez può pedere punti, a maggior ragione dopo l'impresa di Maxi e compagni a Bilbao. 

Perciò la trasferta di Reggio Emilia diventa focale per la Lazio. Lo sa Pioli, che ha analizzato il match contro il Sassuolo in conferenza stampa. Con la speranza che l'approccio alla gara sia degno di una vera contendente alla Champions League. Di seguito l parole del tecnico biancoceleste:

Perché è importante la sfida contro il Sassuolo?
Può certificare la nostra crescita, ci siamo preparati molto bene. Rispettiamo il Sassuolo che fa un bel calcio e in casa costretto la Juve al paeggio e battuto l'Inter. Sappiamo quello che ci aspetta. Dobbiamo mettere in campo la nostra qualità.

Sulla sfida di Tim Cup contro il Napoli
Ho l'obiettivo di schierare una squadra competitiva. Vogliamo tornare in Europa, abbiamo due possibilità: il campionato e la Coppa Italia. Domani metterò l'undici migliore possibile, poi testa alla Coppa e alla Fiorentina. Il match contro il Sassuolo è il più importante.

Su Basta
È disponibile, ora sta bene.

Su Keita
Mi piace il suo modo di ragionare. Deve continuare a lavoarare per dimostrare che merita il ruolo di titolare. 

Le condizioni di Felipe Anderson?
Sono migliori, lavorare una settimana in più gli ha giovato per recuperare 'la gamba'. Deve giocare, perché solo la partita ti dà ritmo e intensità. Spero torni ad essere prtagonista, ha tutte le potenzialità per farlo. 

Su Braafheid
Può trovare spazio, anche la sua condizione è in via di miglioramento. Ha subito un infortunio duro, ha bisogno di tempo per trovare l'intensità giusta. 

Candreva sta meglio?
Sì, ha passato una settimana particolare. Ha lavorato poco con il pallone per evitare traumi. Non ha svolto un lavoro completo, ma è disponibile. 

Sul Sassuolo
GIoca bene, ha giocatori di livello e giocate importanti soprattutto nel trio di attaccanti. Verticalizzano bene, all'andata ci crearono difficoltà.. E' un avversario tosto. Ma possiamo vincere. 

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento