Vuoi la tua pubblicità qui?
17 Marzo 2023

Pubblicato il

Spunte blu a pagamento, ecco la novità di Facebook e Instagram

di Simone Fabi
Ecco cos'è e quanto costa il nuovo aggiornamento che sarà presto disponibile per gli utenti di Facebook e Instagram
I loghi di alcune applicazioni per smartphone

Ma non doveva essere gratis? Per sempre? E’ la domanda che in effetti sorge più che spontanea all’indomani di una notizia che sta spopolando nel web. Secondo clamorosi passi indietro improvvisi, pare proprio che Meta, la società che possiede Facebook e Instagram stia decidendo per l’inserimento di una novità a pagamento, atta a identificare i profili utente. Sarà possibile acquistare le cosiddette “spunte blu”.

Cosa sono le spunte blu e quanto costa l’abbonamento

Queste certificano l’identità di un profilo e saranno infatti a disposizione di chiunque fosse disposto a sottoscrivere un canone. L’ufficialità è stata data da Mark Zuckerberg, amministratore delegato di Meta, che ha comunicato la decisione attraverso i propri canali social.

Come si legge nella nota, l’abbonamento costerà 11,99 dollari al mese o, in alternativa, 14,99 dollari qualora fosse acquistato tramite l’app iOS. Il nuovo aggiornamento “Meta Verified“, renderà possibile l’autenticazione del proprio account mediante l’inserimento di un documento. Così, sarà possibile essere contrassegnati da una spunta blu, nonché ricevere “protezione extra contro i furti di identità e accesso rapido all’assistenza”.

grafico social media

La decisione dopo le difficoltà economiche di Meta

Dai vertici precisano che la sottoscrizione di questo servizio a pagamento sarà consentita solo ai maggiorenni 18 anni. L’esordio di questa nuova funzione è stato calendarizzato per questa settimana. Saranno Australia e Nuova Zelanda, i primi territori a testare questa nuova opportunità tecnologica.

L’annuncio di Meta arriva probabilmente in seguito alle difficoltà economiche che l’azienda della Silicon Valley si è trovata ad affrontare nell’ultimo periodo. Ricordiamo che lo scorso novembre avevano perso il posto 11 mila impiegati. Per la compagnia è stato il più grande licenziamento fino a questo momento, dalla data della sua nascita.

Molti ricorderanno che la scelta di optare per questo tipo di modalità era già stata provata da Elon Musk qualche mese fa con Twitter. La decisione però dovette affrontare numerose polemiche. Tra i vip contrari a questa innovazione anche Stephen King. Lo scrittore aveva dichiarato: “Venti dollari al mese per la mia spunta blu? Dovrebbero pagarmi loro“.

Le novità comprese nell’abbonamento

Vedremo dunque quali saranno le conseguenze di questa innovativa modalità per i social network più utilizzati tra gli utenti.

Gli account già verificati con gli strumenti utilizzati sino a questo momento non saranno interessati da particolari novità. Nello specifico, attraverso il nuovo sistema di Meta, sarà possibile insieme alla verifica dell’account, ottenere un accesso diretto al servizio clienti, comprensivo di maggiore assistenza in caso di furti di identità da parte di sconosciuti.

L’abbonamento garantirà nuovi adesivi esclusivi per Storie e Reel su Instagram.Meta Verified” al momento non sarà utilizzabile per le aziende. Per gli utenti singoli che ne faranno utilizzo non sarà possibile la modifica delle proprie generalità, se non previa un nuovo processo di verifica.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo