05 Marzo 2021

Pubblicato il

Serie A, si ricomincia: domani in campo Lazio, Roma e Frosinone

di Redazione

Stasera riparte il campionato di serie A. Domani scendono in campo le squadre della Regione Lazio, dopo un inizio di stagione non troppo esaltante

La serie A riprende dopo la sosta natalizia che ha tenuto lontano dai campi i calciatori per quasi 20 giorni. Le vacanze natalizie non sono servite solo ai giocatori per riprendere le forze, ma anche per le società che da ieri sono impegnate nel calciomercato nel tentativo di puntellare le rose per rinforzarle in vista dello sprint finale. Prima del break, il campionato non ha lasciato tante certezze, anzi tutte le zone della classifica appaiono molto incerte. A partire dalla rincorsa al tricolore dove l’Inter detiene il primato, ma con solo quattro punti di margine rispetto alla Roma che è al quinto posto, in mezzo Juventus, Napoli e Fiorentina, rispettivamente a 3 e 1 punto dai nerazzurri. Anche il discorso salvezza rimane aperto con il Verona all’ultimo posto, ma a soli 8 punti dal Genoa che rimane fuori dalla zona retrocessione.

Oggi riparte dunque il campionato che si apre in bellezza con il derby della Lanterna tra Sampdoria e Genoa. Le squadre del Lazio giocano tutte e tre domani alle 15 con la Roma impegnata a Verona contro il Chievo, il Frosinone a Reggio Emilia contro il Sassuolo e la Lazio che ospita il Carpi allo stadio Olimpico. Per i giallorossi quella di domani sarà una sfida importante, la squadra di Garcia, difatti, nella scorsa giornata ha ritrovato la vittoria ma non le sicurezze dopo un calo di concentrazione costato caro. In 8 gare, coppe comprese, la Lupa ha ottenuto solo un successo, 4 pareggi e 3 sconfitte, di cui una ai rigori contro lo Spezia costata l’eliminazione dalla Coppa Italia. La vetta non è lontana, la distanza dall’Inter è colmabile, dato che rimangono ancora ben 21 giornate di campionato, ma ritrovare la concentrazione è fondamentale perché perdere il passo adesso potrebbe costare l’esclusione dalla corsa Scudetto.

La Lazio di Pioli, invece, è più in difficoltà rispetto ai cugini giallorossi. Per le Aquile il periodo no è stato molto più lungo e, nonostante l’ottima vittoria ottenuta nell’ultima giornata in casa della capolista, ha costretto i biancocelesti al decimo posto in classifica con ben 9 punti di distanza dalla zona Europa. Una prima parte di stagione non convincente, quindi, quella della Lazio che più volte ha visto traballare la panchina di mister Pioli, facendo dimenticare in fretta ai tifosi l’ottima annata passata. Dando uno sguardo al calendario, però, si può intuire che la Lazio può risorgere, iniziando da domani in casa contro il Carpi che sosta al penultimo posto in classifica.

Infine il Frosinone, domani impegnato in trasferta contro il Sassuolo, settimo in classifica, è la compagine più a rischio tra le società della regione Lazio. L’orchestra diretta da mister Stellone non ha soddisfatto in pieno il suo pubblico. I 14 punti messi in cascina dai Ciociari non sono stati sufficienti per andare in vacanza al di fuori della zona rossa. Il problema più evidente dei gialloblù è quello di non riuscire a vincere in trasferta, il Frosinone, infatti, ha riportato solo 1 punto in 8 gare disputate fuori dallo Stadio Matusa, divenendo la peggior compagine di serie A in trasferta. Il rullino di marcia interno è rincuorante con 13 punti in 9 gare, ma per staccare un biglietto valido per la permanenza in serie A serve più grinta anche fuori casa. Il 2015 è sicuramente un anno da incorniciare per il Frosinone che il 16 maggio, con una giornata d’anticipo, ha ottenuto per la prima volta la promozione in serie A, ma per rendere questa favola ancor più strabiliante bisogna crescere in campo a partire da domani e cercare di rimanere nella massima serie.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento