23 Ottobre 2021

Pubblicato il

Sala Orazi e Curiazi. Miccoli: Raggi dimentica impegno ex sindaco Marino

di Redazione
"La Raggi avrebbe potuto, con più classe e onestà, rendere il giusto omaggio anche a Marino, che si è impegnato tanto per restituire questa splendida sala ai romani"

La sala degli Orazi e Curiazi dei Musei Capitolini torna al suo splendore dopo l'intervento di restauro reso possibile grazie al mecenatismo di Alisher Usmanov che ha contribuito ai lavori devolvendo 300 mila euro. Il restauro ha riguardato in particolare la fascia superiore delle pareti interne dove si trovano gli affreschi di Giuseppe Cesari, detto il Cavalier d'Arpino e il soffitto ligneo cassettonato realizzato nel 1884 in sostituzione di quello cinquecentesco.

Ad inaugurarla la sindaca di Roma Virginia Raggi, il vicesindaco con delega alla cultura Luca Bergamo e il sovrintendente capitolino Claudio Parisi Presicce. "Mi fa piacere essere qui dopo questi importanti lavori che hanno restituito la sala degli Orazi e Curiazi in tutta la sua bellezza. E' grazie anche ai mecenati come Usmanov che possiamo ricominciare a fruire di questi spazi. Il mecenatismo è qualcosa che fa bene a chi lo fa e ai cittadini che ne beneficiano", ha detto Raggi.

"Come sempre Virginia Raggi non sa – o finge di non sapere che – fu l'ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, ad impegnarsi in prima persona con il magnate uzbeko, Alisher Usmanov che ha finanziato tra le tante cose anche la riapertura della sala Orazi e Curiazi dei Musei capitolini. Fu infatti Marino a fare da mediatore con il filantropo e a riceverlo a Roma nel 2015 affinché la Capitale potesse avere quelle donazioni che oggi hanno permesso alla sindaca Raggi di inaugurare in pompa magna la Sala dei Musei capitolini.

Ringraziare Usmanov è stato oggi per la sindaca Raggi un atto dovuto, ma credo che avrebbe potuto, con più classe e onestà, rendere il giusto omaggio anche a chi, come Marino, ha lavorato tanto e si è impegnato per restituire queste due splendide e storiche sale ai cittadini e ai turisti. E' una questione di merito, e a chi ne ha diritto va riconosciuto". Così in un comunicato il deputato del Pd, Marco Miccoli. (Foto di repertorio)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo