21 Giugno 2021

Pubblicato il

Roma, Raggi: “Bene operazione carabinieri contro clan Casamonica”

di Redazione

Salvini:"31 arresti per mafia di esponenti del clan dei Casamonica (quelli chi mi avevano minacciato) con 250 Carabinieri"

Il sindaco di Roma, Virgina Raggi, a seguito delle 37 misure cautelari in carcere nei confronti di soggetti accusati di aver costituito e preso parte all’associazione mafiosa denominata “Clan Casamonica”, ha scritto su Twitter quanto segue: "Bene operazione Carabinieri contro clan Casamonica. Ringrazio Comando generale Roma. Ancora una volta insieme per dire #FuorilamafiadaRoma #nonabbassiamolosguardo". 

Le fa eco il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, con un altro tweet: "31 arresti per mafia, spaccio di droga e usura di esponenti del clan dei Casamonica (quelli chi mi avevano minacciato) con 250 Carabinieri al lavoro da stanotte: GRAZIE! #lamafiamifaschifo, vinciamo noi". 

Anche il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha deciso di dedicare un tweet all'operazione: "Gli arresti contro il clan Casamonica sono un duro colpo alla criminalità organizzata. Complimenti al Comando provinciale Carabinieri e alla direzione distrettuale antimafia della procura di Roma per il lavoro svolto contro una piaga della nostra città”.

I soggetti accusati sono anche ritenuti responsabili, in concorso fra loro e con ruoli diversi, di aver costituito un'organizzazione dedita al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione, usura, concessione illecita di finanziamenti e altro, tutti commessi con l’aggravante del metodo mafioso. Al momento i provvedimenti eseguiti sono 31 con altri 6 soggetti attivamente ricercati.

LEGGI ANCHE

Roma, Colpo al clan Casamonica: 37 misure cautelari in carcere

Anzio, 23enne si tuffa in mare per fuggire dai carabinieri. Arrestato

Roma, Camping River, Abitanti hanno 48 ore da notifica per andare via

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento