Vuoi la tua pubblicità qui?
23 Settembre 2020

Pubblicato il

Roma Multiservizi, la proposta: “Internalizzare in AMA”

di Redazione

Una mozione del M5S Roma depositata lo scorso 19 marzo per sospendere la gara d'appalto

Internalizzare in AMA tutti i servizi della Global Service Scolastico, “con passaggio del personale addetto, previa verifica della convenienza economica ed efficienza gestionale”. È quanto richiede il M5S Roma, con una mozione depositata lo scorso 19 marzo che “porteremo al tavolo tecnico che si è finalmente aperto in questi giorni, dopo che per un anno e mezzo la Giunta non ha ascoltato nessuno, andando avanti sulla delibera per la gara a 5 lotti”, fa sapere il portavoce del M5S capitolino, Marcello De Vito. Dopo che il CNS infatti non aveva garantito l’assorbimento di tutti i lavoratori, si era proceduto con una proroga alla Roma Multiservizi, per un anno, per predisporre, nel frattempo, una gara d’appalto.

Dal momento che “nel capitolato d’appalto Global Service, affidato in regime di seconda proroga alla Roma Multiservizi fino al 31 luglio 2015, nei nidi, nelle scuole dell’infanzia, nei servizi sperimentali e nelle scuole d’arte e dei mestieri di Roma Capitale si definiscono i servizi di pulizia ordinaria e straordinaria delle superfici interne e degli esterni non a verde; i servizi di assistenza, sorveglianza, custodia, ivi compresi i servizi di facchinaggio, manutenzione e fornitura di materiale di facile consumo; i servizi di manutenzione ordinaria e straordinaria del verde; i servizi di assistenza al trasporto pubblico; i servizi di integrazione della refezione nei nidi quando, per ragioni contingenti, deve essere interrotto il servizio gestito in economia dall’Amministrazione di Roma Capitale” – si legge nella mozione – e in considerazione del fatto che “la Giunta ha deliberato” lo scorso luglio “l’avvio di una procedura di gara suddivisa in 5 lotti funzionali (in media 1 lotto ogni 3 Municipi), con una clausola di salvaguardia che – nel rispetto degli Accordi Internazionali di Categoria – prevede l’assorbimento delle sole unità lavorative dirette con mansioni esecutive, escludendo di fatto tutto il personale con mansioni di coordinamento, oltre al personale con contratto a tempo determinato, ovvero un esubero quantificabile in circa 400 lavoratori” e che già lo scorso agosto il “Comitato di Vigilanza dei Servizi Pubblici ha presentato uno studio di fattibilità per valutare l’ipotesi di internalizzazione in AMA delle attività di igiene e sorveglianza scolastica, ovvero di una migliore razionalizzazione in termini di economicità, efficienza ed efficacia, rispetto alla procedura di gara”, il M5S chiede quindi la sospensione della procedura di gara per la Global Service.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La richiesta muove anche dalla considerazione che “il recente dettato normativo sulla razionalizzazione delle società e delle partecipazioni societarie direttamente o indirettamente possedute da Roma Capitale rafforza quanto già precedentemente previsto in materia di spending review, ovvero la possibilità di riorganizzare e accorpare i servizi pubblici locali, attraverso società aventi i requisiti di in house providing” e che “la legge n. 190 del 23/12/2014 (Legge di Stabilità 2015), prevede all’art. 1 comma 611 punto C, la possibilità di ricorrere a operazioni di internalizzazione, qualora siano rispondenti a criteri di convenienza economica e di efficienza”. D’altra parte, sottolinea ancora il M5S nella mozione, “all’attualità, non sono pervenute risposte negative dal Segretariato Generale, in merito alla richiesta di parere giuridico/amministrativo, sull’ipotesi di internalizzare in AMA le attività di Global Service Scolastico”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento