23 Ottobre 2021

Pubblicato il

Roma Metropolitane. Lunedì 28 novembre 4 ore sciopero e presidio

di Redazione
L'Amministrazione Raggi,ha di fatto annunciato la chiusura della Società, senza fare parola della sorte dei lavoratori

La FILT-CGIL, la FIT-CISL Reti e la UIL Trasporti, su mandato dell'Assemblea dei Lavoratori di Roma Metropolitane, hanno indetto 4 ore di sciopero per il giorno 28 novembre, con manifestazione in Campidoglio a partire dalle ore 9.00, per denunciare il silenzio assoluto dell'Amministrazione Capitolina e dei vertici aziendali sulla sorte dei Lavoratori, che vivono una condizione di preoccupazione e angoscia a seguito dell'Assemblea Capitolina del 4 novembre in cui è stato di fatto annunciata la chiusura della Società.

Lo sciopero segue tre giorni di presidio dei Lavoratori sotto l'Assessorato alla Città in Movimento, mobilitazione a cui l'Assessora Linda Meleo ha risposto con affermazioni generiche e insoddisfacenti. In particolare i lavoratori denunciano che: 164 impiegati e quadri pagano oggi, con il rischio di perdere il lavoro, la perdurante mancanza di atti politico/amministrativi coerenti in merito ai rapporti contrattuali tra Roma Capitale e la sua società strumentale; tale assenza ha costruito le condizioni attuali di grave sofferenza finanziaria della Società; l'Amministrazione Raggi, lungi dall'assumere la dovuta iniziativa politica volta a risolvere finalmente la situazione, ha di fatto annunciato la chiusura della Società, senza fare parola della sorte dei lavoratori ma anzi sottoponendoli a un processo sommario senza diritto alla difesa, che ha leso non solo la professionalità ma anche la dignità delle persone; non si è fatta distinzione alcuna tra i responsabili delle scelte strategiche e chi ha svolto con dedizione e professionalità il proprio lavoro.

I lavoratori di Roma Metropolitane chiedono: certezza sulla continuità dell'occupazione, nel rispetto delle professionalità; di non disperdere il patrimonio pubblico di competenze qualificate che essi rappresentano, risorsa a disposizione dell'Amministrazione e della città per l'auspicato rilancio dello sviluppo delle reti di trasporto collettivo.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo