15 Giugno 2021

Pubblicato il

Roma. Lite in casa, ragazzo 20enne decapita la madre con coltello da cucina

di Redazione

Al loro arrivo i militari hanno trovato la porta di casa sbarrata, ma dopo varie insistenze sono riusciti a far aprire la porta al 20enne

Napoli bambino suicida

L'ha decapitata con un coltello, al culmine di una lite. Brutale omicidio nella notte in via James Joice 48, nel quartiere di Laurentino 38, a Roma. Un ragazzo di 20 anni con probabili problemi psichici, durante un violento alterco ha afferrato un coltello da cucina con una lama di 20 centimetri e ha ucciso la madre 46enne, colpendola al torace e al collo fino a staccarle la testa. Vani i tentativi della sorella, una 15enne, di fermare il ragazzo.

La giovane rifugiatasi in casa dei vicini ha chiamato i Carabinieri che sono intervenuti con gli uomini della compagnia Eur. Al loro arrivo i militari hanno trovato la porta di casa sbarrata, ma dopo varie insistenze sono riusciti a far aprire la porta al 20enne. Una volta in casa davanti agli occhi dei Carabinieri si è svelata la mattanza. Il 20enne completamente sporco di sangue e si è consegnato. Il corpo della donna senza testa giaceva a terra nel salone. Il ragazzo nella notte è stato portato nel carcere romano di Regina Coeli. (Ago/ Dire) 

LEGGI ANCHE:

Governo, il Premier Conte e l’economia ai tempi del coronavirus

Coronavirus, Ignazio Marino: i soldi per la Sanità sono investimenti non spese

Roma, Sindacati: Governo e Campidoglio sostengano Atac, i dipendenti e famiglie

A Roma code di due ore per entrare nei Supermercati. Raggi: chiesto riapertura

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento