06 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma-Inter, Osvaldo provoca i tifosi della Roma su Twitter

di Redazione

"Mi stanno riempendo di insulti e minacce, ma dov'erano quando segnai con la Juve al 94esimo minuto? Sono dei poveretti"

A quanto pare il poker rimediato dall'Inter non ha ridimensionato la gioia di aver nuovamente segnato alla sua ex squadra, eppure la situazione in casa nerazzurra è tutt'altro che rosea. Ma Pablo Daniel Osvaldo sembra evidentemente preferire proseguire la sfida con i suoi ex tifosi. Dopo la rete del momentaneo 2-2 siglata ieri sera e condita da un'esultanza chiaramente provocatoria, la notte non ha portato consiglio all'attaccante interista, che su Twitter è tornato all'attacco dei supporters della Roma.

"I tifosi della Roma che mi stanno riempendo il Twitter di insulti e minacce dov'erano l'11 Maggio dopo il gol al minuto 94 ? #poveretti". Questo è il tweet destinato a scatenare ulteriori polemiche.

Il riferimento di Osvaldo è ovviamente alla sfida tra Roma e Juventus della penultima giornata dello scorso campionato, disputata all'Olimpico e decisa con un gol in zona Cesarini proprio dall'attaccante italo-argentino. E pensare che Osvaldo ieri sera si è anche trattenuto: le telecamere hanno "pizzicato" sotto la maglia da gioco una t-shirt recante la scritta: "Vi ho purgato ancora", chiaro riferimento beffardo alla maglietta che il capitano Francesco Totti esibì dopo aver segnato nel derby vinto dalla Roma nella stagione 1998-'99. 
In 3 anni le cose possono cambiare in modo radicale: nella stracittadina del 16 ottobre 2011 Osvaldo, proprio per omaggiare Totti, dopo aver portato in vantaggio la Roma contro la Lazio esibì una t-shirt con la scritta "Vi ho purgato anche io…". La Lazio, però, rimontò vincendo all'ultimo secondo con un gol di Klose e così Osvaldo, e tutti i tifosi romanisti, furono costretti a subire gli sfottò dei "cugini". Evidentemente, tra l'attaccante e il mondo giallorosso si è trattato di un amore che proprio non era destinato a sbocciare.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento