29 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma, il presidente Marcello De Vito è stato arrestato per corruzione

di Redazione

Il presidente dell'Assemblea capitolina avrebbe percepito mazzette dal costruttore Luca Parnasi

Il presidente dell'Assemblea capitolina, Marcello De Vito, è stato arrestato. Nelle prime ore del mattino De Vito è stato portato in carcere dai Carabinieri con l'accusa di corruzione nell'ambito dell'inchiesta sul nuovo stadio della Roma. Secondo l'accusa, De Vito avrebbe ricevuto, direttamente o indirettamente, da Luca Parnasi elargizioni in cambio della sua promessa di agevolare l'iter autorizzativo del progetto Tor di Valle e di altri impianti sportivi che il costruttore romano avrebbe voluto realizzare nella Capitale. Il nome di De Vito era già spuntato nelle carte dell'inchiesta sullo stadio, quando, insieme all'ex capogruppo di M5S in Campidoglio Paolo Ferrara, aveva “avanzato la richiesta” a Parnasi di sponsorizzare Roberta Lombardi alle ultime consultazioni elettorali.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ennesima tegola giudiziaria che si abbatte sulla maggioranza pentastellata in Campidoglio, che potrebbe mettere in bilico la Giunta guidata da Virginia Raggi. Dall'inizio del suo mandato, infatti, il sindaco di Roma si è già trovata di fronte all'arresto del suo braccio destro Raffaele Marra, ex responsabile del Personale, dell'ex presidente di Acea, Luca Lanzalone e, contemporaneamente altre 15 persone il 2 aprile rischiano di essere rinviate a giudizio per il sistema illecito che ruotava attorno alla realizzazione dell'impianto di Tor di Valle, tra cui Luca Parnasi, l'ex vicepresidente del Consiglio della Regione Lazio Adriano Palozzi (Forza Italia), il consigliere regionale Michele Civita (Pd), il consigliere comunale Davide Bordoni (Forza Italia) e l'assessore allo Sport del X Municipio Giampaolo Gola (M5S).

LEGGI ANCHE:

Roma, Caudo: Entro 2021 riapertura stazione Val D'Ala, a Monte Sacro

Roma, giallo a Montesacro: Trovata donna morta con scotch sulla bocca

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento