09 Aprile 2021

Pubblicato il

Roma, I “Centurioni” di nuovo presso i monumenti del Centro

di Redazione

I falsi centurioni sono tornati a "presidiare" i monumenti storici e architettonici di Roma, con i loro modi poco raffinati, fastidiosi e insistenti verso i visitatori

Il 4 novembre scorso, giornata che ha celebrato la festa delle Forze Armate, era scaduta l'ordinanza che vietava l'attività di persone mascherate da centurioni a farsi ritrarre per fotografie o video, dietro un compenso in denaro ( le ordinanze sono scadute il 31 ottobre). E' questa la ragione per cui da quella data sono riapparsi magicamente sulle strade e piazze del centro storico della Capitale i "centurioni", non hanno perso tempo, incuranti delle controversie con il Campidoglio.

Gli inquilini di Palazzo Senatorio non hanno pensato a prorogare tempestivamente il provvedimento, forse perché si ha intenzione di rendere permanenti le ordinanze (i risciò, il decoro e bivacco nelle fontane storiche, compresa quella contro i centurioni) con l'approvazione del nuovo regolamento di Polizia Locale, atteso però da 70 anni. 

Fatto sta che i falsi centurioni sono tornati a "presidiare" i monumenti storici e architettonici di Roma, con i loro modi poco raffinati, fastidiosi e insistenti verso i visitatori stranieri e non. Dal Vittoriano al Colosseo fino a Castel S. Angelo, approcciano i villeggianti per una foto ricordo, ignari quest'ultimi della richiesta successiva di denaro, spesso fatta a muso duro.

L'amministrazione capitolina non può permettere a questi tizi di importunare i turisti durante la loro visita alla città, sfruttando Roma e la sua storia, per intascare denaro in nero. E' una realtà vergognosa che offende l'ospitalità millenaria dei romani.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento