Roma Est, 4 rom rubano slot machine e la lanciano contro i Carabinieri

1

Attimi di apprensione ieri sera, nelle zone di Lunghezza, Castelverde e Villaggio Prenestino, quando un gruppo di quattro uomini di etnia rom ha tentato di rapinare una sala giochi in via Domenico Sfondrini.

I quattro, dopo essersi introdotti all'interno della sala, hanno dapprima caricato a bordo della loro auto una slot machine contenente un incasso di 550 euro e poi, scoperti dai Carabinieri di zona, si sono dati a una spericolata fuga lungo le strade di Roma Est.

L'inseguimento si è rivelato particolarmente acceso – come rivela la ricostruzione del giornale "Il Messaggero" – quasi la scena di un film d'azione. I Carabinieri avevano raggiunto i fuggiaschi, quando questi hanno cominciato a scagliare contro le forze dell'ordine di tutto, dai piedi di porco usati per lo scasso fino alla slot machine stessa.

Nella concitazione della fuga, l'auto dei rom si è schiantata contro il muro di una villetta. Una circostanza che ha comunque permesso a tre di loro di fuggire senza essere rintracciati.

Il quarto, un 33enne residente nel campo rom di Tor Sapienza, è stato invece fermato e arrestato.