Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
18 Maggio 2022

Pubblicato il

Roma, ecco il Tempio dei Mormoni alla Bufalotta

di Redazione
La struttura di 60mila metri quadri sarà un punto di riferimento per i 5mila fedeli della Capitale e per i 26mila presenti in tutto il territorio nazionale

Sarà visitabile dal 28 gennaio al 16 febbraio, escluse le domeniche, il Tempio dei Mormoni a Roma, in zona Bufalotta. Dopo quasi dieci anni di lavori l’opera è pronta. Si tratta del più grande complesso di questo tipo esistente in Europa: 60mila metri quadrati di centro culturale e religioso, all’interno del quale troveranno un centro visitatori, una casa di riunione polifunzionale, un centro di storia familiare per la ricerca genealogica e alloggi per i visitatori.

Bufalotta, pronto il Tempio dei Mormoni di Roma

Il Tempio servirà agli oltre 5mila mormoni di Roma e rappresenterà inevitabilmente un punto di riferimento per i 26mila fedeli in tutta Italia. Il Tempio dei Mormoni a Roma servirà agli oltre 5mila fedeli della Capitale, punto di riferimento per i 26mila in tutta Italia. “Il mio augurio – ha dichiarato Marcello De Vito, presidente dell’Assemblea Capitolina – è che la comunità dei Mormoni che vive a Roma e tutti i credenti che arriveranno nella Capitale nei prossimi mesi possano integrarsi completamente con la nostra città, affinché le occasioni di incontro e di scambio possano diventare sempre più numerose e proficue, soprattutto in ambito sociale”.

Dal 28 gennaio sarà visitabile il Tempio dei Mormoni a Roma

“La Capitale – ha commentato Giovanni Caudo, presidente del III Municipio – è da sempre luogo di dialogo inter religioso: questo suo carattere di dialogo fra le religioni monoteiste è una grande ricchezza per una metropoli contemporanea che guarda al mondo e che, anche in futuro, deve essere capace di assolvere questo suo ruolo di presidio globale di dialogo fra religioni e culture diverse”.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo