30 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma. Commercio, Coia (M5S): Sospeso iter delibera rotazioni ambulanti

di Redazione

"Non si è compreso il buon intento della delibera di revisione e trasformazione delle rotazioni"

Dopo aver annunciato una delibera per trasformare le rotazioni degli ambulanti in postazioni fisse da assegnare tramite bando come risposta alle inchieste che hanno travolto il settore, il Movimento Cinque stelle decide di sospendere l'iter del testo. È lo stesso primo firmatario della delibera e presidente della commissione Commercio del Campidoglio, Andrea Coia, a spiegarlo su Facebook. "Vogliamo dialogare con la partecipazione di tutti i cittadini.

A parte le faziose ricostruzioni di un Pd – che con la Bolkestein voleva cancellare posti di lavoro – noi vogliamo solo il riordino del commercio ambulante e il rispetto di norme e leggi ed è quello stiamo facendo".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Tuttavia, prosegue, "visto che non si è compreso il buon intento della delibera di revisione e trasformazione delle rotazioni, ribadiamo che tale percorso deve essere fatto attraverso un processo partecipato sia dagli operatori che dai cittadini che sono anch'essi portatori di interesse nel commercio su area pubblica.

Questo luogo può essere l'Osservatorio del commercio su area pubblica. Dove sono presenti entrambi. La nostra amministrazione andrà avanti decisa per il ripristino della legalità e del decoro. Stiamo lavorando per rafforzare i controlli per il rispetto di leggi e regolamenti.

È doveroso nei confronti dei tanti commercianti onesti che non hanno nulla a che fare con le indagini in corso". Poi, l'annuncio: "Per ribadire la nostra volontà di fare un percorso partecipato sospendiamo l'iter della delibera- scrive Coia- ma andiamo avanti senza sosta per far rispettare la legge. Con questa amministrazione non c'è spazio per chi lucra a danno dei cittadini e degli ambulanti stessi". (Dip/ Dire) 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento