Vuoi la tua pubblicità qui?
12 Agosto 2020

Pubblicato il

Roma, Aula approva Variazione Bilancio da 37 mln. Risorse ai Municipi

di Redazione

Manutenzione straordinaria delle strade di viabilità secondaria; riqualificazione scuole, asili, parchi, piazze e mercati

Oltre 37 milioni di euro per nuovi investimenti e opere da realizzare in tutta la città, assegnando le risorse ai singoli Municipi. L'Assemblea capitolina ha approvato con 27 voti favorevoli, 3 contrari e 1 astenuto la delibera di Giunta 140/2018 di variazione al Bilancio di previsione 2018-2020, una manovra sugli stanziamenti in conto capitale con cui più di 21 milioni di euro andranno a finanziare la manutenzione straordinaria delle strade di viabilità secondaria, di competenza municipale, mentre i fondi restanti saranno destinati alla riqualificazione di scuole, asili, parchi, piazze, mercati o per la messa in sicurezza del territorio. "Questa è la decima variazione.

E' volontà per il prossimo esercizio prevedere, al netto di necessità straordinarie che si possono verificare, tre variazioni complessive per la programmazione del 2019", ha spiegato l'assessore al Bilancio di Roma Capitale, Gianni Lemmetti, illustrando la delibera in Aula. Quindi, ha sottolineato, "prevede 3 variazioni oltre all'assestamento obbligatorio per legge al 31 luglio: una a marzo, una a inizio ottobre e una a fine novembre.

La variazione che presentiamo oggi aveva impegni assunti a luglio: per dare ai Municipi le risorse necessarie per i servizi sociali da loro gestite – le richieste sono state accolte per 2 milioni e 743mila euro; per i dipartimenti sono stati stanziati altri 2 milioni e 450mila per Residenze sanitarie e assistenziali e per la manutenzione del verde dipartimentale e municipale; sono stati assegnati 2,2 milioni sul titolo II; sono state assegnate ai Municipi risorse per interventi acquisti che hanno i requisiti della fattibilità entro il 31 dicembre, 27 milioni di euro, e sono state tutte accolte", ha concluso Lemmetti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La variazione, spiega il Campidoglio, è il risultato di un'attività di monitoraggio delle entrate e delle spese previste in bilancio. Per la parte in conto capitale si registrano minori spese per oltre 43 milioni di euro, ottenute dal definanziamento di alcune opere per le quali risultava impossibile indire le gare entro il 31 dicembre 2018. Le risorse così risparmiate saranno destinate a soddisfare la richiesta di maggiori spese manifestata dai Municipi, per un totale di 37 milioni di euro.

Altri 2,7 milioni andranno alla Sovrintendenza capitolina ai Beni culturali e al dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana (Simu) per gare già avviate. Una parte dei fondi restanti viene utilizzata per la modifica della modalità di finanziamento, con avanzo di amministrazione, di alcune opere originariamente finanziate con alienazione di quote delle partecipate o di beni materiali.

Per la parte corrente vengono inoltre finanziate maggiori spese per 7,4 milioni di euro: circa 2,5 milioni di euro al dipartimento Politiche sociali per le Residenze sanitarie assistenziali; oltre 2,7 milioni di euro per garantire l'erogazione dei servizi sociali da parte dei Municipi fino a fine anno; 2,2 milioni per la manutenzione del verde dipartimentale e municipale. (Dire)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento