29 Settembre 2021

Pubblicato il

Roma 3-2 Sampdoria: quante emozioni all’Olimpico

di Redazione
La Roma trova un’incredibile vittoria all’Olimpico contro la Sampdoria in una partita ricchissima di emozioni sospesa anche per un’ora causa maltempo

Dopo la pausa per le Qualificazioni ai Mondiali 2018, torna la serie A con la terza giornata. Allo Stadio Olimpico la Roma di Luciano Spalletti ospita la Sampdoria. Il terzo turno del campionato, però, è caratterizzato dal maltempo con ben due sospensioni, una di queste è proprio la gara della capitale che viene sospesa per oltre un’ora al termine del primo tempo sul punteggio di 1-2 per un violento nubifragio abbattutosi su Roma e sullo stadio. Alla ripresa delle ostilità la Roma trova il gol del pareggio e all’ultimo respiro quello della vittoria grazie ad un rigore trasformato da Totti.

Partita subito vivacissima allo stadio Olimpico che si sblocca immediatamente con la Roma che passa in vantaggio al 7’ minuto di gioco.  Azione tutta in velocità con Strootman che allarga sulla sinistra per Perotti, cross sul secondo palo dove arriva come un fulmine Salah che di testa batte Viviano da due passi. La Sampdoria subisce il colpo e rischia il tracollo solo un minuto dopo: bellissima palla filtrante a giro di Perotti che serve El Shaarawy in mezzo all’area, il Faraone arriva in velocità e di piatto spedisce alto. Gli ospiti si rianimano e al 18’ trovano il pari con un capolavoro di Muriel: lancio lungo di Regini, il colombiano da posizione defilata prova il colpo al volo ad incrociare, palla nel sacco che riequilibra il punteggio. Come per la Sampdoria anche i giallorossi rischiano l’uno-due avversario con Muriel che sfiora la doppietta un minuto dopo con un diagonale velenosissimo che Szczesny smanaccia in corner togliendolo dall’angolino basso. La partita si riequilibra con le due compagini che si riorganizzano soprattutto in difesa. Alla mezz’ora la gara si rinfiamma con Salah che sfrutta la sua velocità e si invola verso Viviano, l’estremo difensore in uscita non aggancia il pallone che sbatte sul ginocchio dell’egiziano e per poco non entra in porta.  Sul ribaltamento di fronte Muriel prova il filtrante per Quagliarella, pallone di poco lungo che per poco non arriva sui piedi del centravanti campano a pochi metri dalla porta giallorossa. A quattro minuti dal duplice fischio, però, i blucerchiati passano in vantaggio ribaltando il punteggio con Quagliarella che sfrutta il calcio d’angolo battuto da Alvarez e di piattone insacca alle spalle dell’estremo difensore polacco. Al termine della prima frazione le due squadre vanno negli spogliatoi sul punteggio di 1-2 accompagnate da una forte pioggia abbattutasi su Roma pochi minuti prima del duplice fischio. La pioggia si trasforma in grandine e l’arbitro Giacomelli decide di sospendere il match date le condizioni climatiche che impediscono anche il sopralluogo in campo per riprendere le ostilità. Dopo quasi un’ora di attesa, le condizioni migliorano e il direttore di gara sancisce che il match può riprendere.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La Roma spinge sin da subito alla ricerca della rete del pareggio con la Samp costretta ad arretrare dato il forcing insistente giallorosso. La prima vera occasione da rete arriva al 12’ sui piedi di Dzeko, subentrato a El Shaarawy nell’intervallo, che viene servito in verticale da Totti; il bosniaco prova il piazzato con Viviano in uscita, pallone di poco fuori a lato. Dopo 4 minuti stavolta Dzeko non sbaglia. Pallone pazzesco di Totti che di prima intenzione trova un lancio perfetto per il centravanti bosniaco che aggancia, dribbla Viviano in uscita con un rapidissimo destro sinistro e, a porta vuota, insacca il 2-2. La Roma è in palla e gli ospiti faticano a contenere le sortite offensive avversarie. Al 21’ sale in cattedra Viviano che tiene in vita la Sampdoria. Minuto 20’, Salah trova Dzeko sul secondo palo, botta a colpo sicuro del centravanti, ma a sbarrargli la strada della doppietta c’è l’estremo difensore blucerchiato che con un miracolo blocca il pallone con il piede. Passa solo un giro d’orologio e stavolta il portiere di Fiesole respinge una botta sul primo palo di Salah che era scappato alla retroguardia ligure. Ormai la partita è Roma contro Viviano, ma a spuntarla è sempre il portiere della Samp: altra palla perfetta di Totti a servire Salah, diagonale insidiosissima dell’egiziano, ma Viviano compie l’ennesimo miracolo e mette la sfera in calcio d’angolo candidandosi come man of the match. Dopo il forcing della Roma, la Sampdoria cerca di reagire provando a mettere in difficoltà la squadra di Spalletti che, però, riesce a difendere il punteggio. Nel secondo minuto di recupero, all’ultimo respiro, Skriniar stende Dzeko in area e l’arbitro fischia il penalty. Sul dischetto va Francesco Totti che spiazza Viviano e regala i tre punti alla Roma. Giacomelli sancisce il termine della gara con le due squadre sul punteggio di 3-2. Gara molto emozionante all’Olimpico con i giallorossi che raccolgono la seconda vittoria in stagione. Per la Sampdoria, invece, arriva la prima sconfitta in serie A dopo due successi consecutivi.

*Foto di Claudio Pasquazi

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo