25 Settembre 2021

Pubblicato il

Rifiuti. Muraro: “Fortini non ha firmato documento operativo Ama”

di Redazione
"C'erano tutte le avvisaglie da mesi che Roma sarebbe caduta in una situazione emergenziale, e noi lo dicevamo, ma è stato fatto ben poco"

"Invece di rivolgersi alla stampa, il presidente Ama Fortini farebbe bene a darsi da fare affinché la città rientri nella normalità. I tmb erano fermi da ottobre, c'erano tutte le avvisaglie da mesi che Roma sarebbe caduta in una situazione emergenziale, e noi lo dicevamo, ma è stato fatto ben poco. Lo dimostra il documento operativo che Ama ha redatto sotto mia richiesta, un documento che un documento non è, ma una bozza, nemmeno scritta su carta intestata dell'azienda e senza la firma del presidente Fortini ma di un direttore".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Lo scrive su Facebook l'assessore capitolino all'Ambiente, Paola Muraro. "Cosa c'è di puntuale in questo atteggiamento? Parliamo di una delle aziende capitoline più importanti e cruciali per Roma e questo è l'approccio a una situazione così complessa com'è quella dei rifiuti oggi in città"? L'invito – prosegue Muraro – è a lavorare tutti per un unico scopo e ad accettare il fatto che finalmente c'è un'amministrazione che per la prima volta nella storia della Capitale apre un dialogo schietto e leale con Ama per far comprendere ai romani cosa sta succedendo.

Io questo lo trovo un valore aggiunto, perché i cittadini devono sapere. E, come ha già sottolineato la sindaca, Malagrotta non si riapre, si bonifica". Il post si conclude con un ''Ps'': "Intanto io sto andando a Rocca Cencia per prendere parte all'assemblea cittadina sull'ecodistretto, perché noi ci mettiamo la faccia, mentre c'è chi non ci mette nemmeno la firma".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo