24 Giugno 2021

Pubblicato il

Renzi: “Priorità è il lavoro, arrivo al 2018”

di Redazione

Il segretario del Pd ha ricevuto l'incarico da Napolitano. Domani inizierà le consultazioni

Come previsto, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito a Matteo Renzi l'incarico di formare un nuovo governo. All'uscita dallo studio del Capo dello Stato, il segretario del Pd ha rilasciato alcune brevi dichairazioni, senza rispondere alle domande dei giornalisti, ma esibendo un atteggiamento piuttosto contenuto e meno esuberante del solito.

"Ho accettato con riserva l'incarico – ha esordito Renzi – e ho assicurato al presidente della Repubblica il massimo impegno. Nel corso delle prossime ore incontrerò i presidenti di Camera e Senato, mentre domani inizierò le consultazioni. Mi sono prefissato un impegno molto serio e significativo: l'orizzonte del governo che intendo formare deve essere quello della scadenza naturale della legislatura. Confido che le forze politiche siano consapevoli di questo".

Il segretario del Pd ha fissato un calendario serrato per i provvedimenti che intende adottare:"A febbraio ci occuperemo delle riforme istituzionali, compresa quella della legge elettorale. Marzo sarà dedicato alla priorità di questo momento, ossia il lavoro. Ad aprile procederemo alla riforma della Pubblica Amministrazione e a maggio ci dedicheremo al fisco".

Renzi non ha risparmiato una stoccata ai giornalisti:"Noi lavoriamo sui contenuti e non sulle discussioni. Per questo mi fanno ridere gli articoli e tutti i retroscena, specialmente quelli dedicati alle mie vicende personali. Sto cominciando anche io ad annoiarmi a leggerli…".

"Servirà qualche giorno – ha avvisato il leader democratico – prima di sciogliere la riserva, ma garantisco agli italiani che metterò tutto l'entusiasmo in questa missione che mi è stata affidata. Occorre fronteggiare l'emergenza dell'occupazione, che ormai coincide con quella della rassegnazione".

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento