06 Marzo 2021

Pubblicato il

Pro Appio: finisce con un pareggio il quinto match

di Redazione

La nota dolente della giornata è rappresentata dall'atteggiamento provocatorio dell'arbitro

La quinta giornata di campionato sa di altri punti persi per il Pro Appio che chiude con un pareggio il match giocato in casa contro il Grottaferrata.

I nero verdi partono subito forte e dopo nemmeno un minuto su una bellissima azione passano in vantaggio con Colasanti, risultato poi il migliore in campo. Continuano a pressare molto,  recuperando tanti palloni, con almeno tre palle gol nitide con Liotti e soprattutto Di Francesco che a porta sguarnita fallisce il 2 a 0. Tante sono le ripartenze che riescono a creare ma non si segna. Al Pro Appio viene anche negato un rigore lampante su di Francesco. Il Grottaferrata non produce granché, non riesce mai a tirare e solo nel minuto di recupero crea un occasione sventata da Lanciano. 1 a 0 e si va negli spogliatoi.

Al secondo tempo i padroni di casa appaiono un po' lenti mentre i castellani escono fuori. La difesa lavora bene tranne in una occasione dove la punta del Grottaferrata attacca la profondità Laoreti è  in leggero ritardo e non riesce a recuperare. È 1 a 1. I ragazzi dell'Appio rimangono anche in dieci su un fallo a loro favore, l'arbitro ammonisce un giocatore neroverde sbagliando clamorosamente numero. Bonfigli già ammonito viene espulso. Di qui la reazione: entra Ladogana per Di Francesco ed è subito pericoloso; viene fermato dopo aver segnato per fallo molto dubbio. Ancora Liotti viene atterrato palesemente in area: un rigore solare e clamoroso che l'arbitro non concede. Entra anche Sconci per Liotti e Troccia per Grappasonni. Con un ulteriore sforzo colpiscono la traversa con Colasanti e Lucidi spreca nella area piccola il colpo del 2 a 1. Ma non c'è più tempo per il cambio del risultato, l'arbitro emette il triplice fischio.

Un altro pareggio per il Pro Appio, il secondo consecutivo che in effetti sa di punti sprecati. Rimangono comunque imbattuti dopo 5 giornate "vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno – le dichiarazioni di Mister Fabrizi nel post partita – subiamo pochi gol, non perdiamo e produciamo tante palle gol. Con un ulteriore sforzo potremmo essere molto competitivi" conclude.

La nota dolente della giornata è rappresentata dall'atteggiamento dell'arbitro, a tratti anche provocatorio nei confronti dei nero verdi: rigori lampanti non concessi, espulsioni inventate, falli netti subiti a cui non sono seguite sanzioni, strano infatti che gli ospiti abbiano concluso il match in undici uomini.

Prossima partita domenica 8 alle 15 a Ciampino in casa dell'Esercito Calcio.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento