Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
22 Maggio 2022

Pubblicato il

Presentato all’IFA di Berlino il frigorifero-robot che porta da mangiare

di Redazione
Un frigorifero che ti porta il sandwich o la birra? Un sogno che presto potrebbe diventare una realtà

Un frigorifero che ti porta il sandwich o la birra? Un sogno che presto potrebbe diventare una realtà a tutti gli effetti. Ed il merito sarebbe tutto della Panasonic, che all’IFA di Berlino ha appena presentato il primo frigo robot della storia. Si tratta ovviamente di un prototipo, con tutte le conseguenze del caso: non si sa se e quando verrà commercializzato. E non si sa ovviamente quanto costerà. Ma ciò che conta è che il futuro di questo elettrodomestico sembra oramai tracciato: sarà sempre più compatto e sempre più hi-tech, e automatizzato. Vediamo quindi di approfondire un po’ la questione.

Panasonic: il frigorifero che ti porta da mangiare

Il frigo robot presentato dalla Panasonic all’IFA di Berlino è super compatto: somiglia più a un mini-frigorifero che ad uno dei colossi che siamo abituati a vedere nelle nostre cucine. Ma l’abito in questo caso non fa il monaco: dentro questo gioiello pulsa un cuore tecnologico senza eguali. Il prototipo targato Panasonic monta infatti una serie di sensori che gli consentono di muoversi superando gli ostacoli. Inoltre, è anche dotato di uno scanner capace di individuare gli esseri viventi: così può evitare di calpestare gli animali domestici, e ovviamente individuarti per portarti tutto quello che vuoi. Di fatto, si tratta di una sorta di versione avanzata dell’aspirapolvere robot che già oggi è disponibile in commercio. Ma ovviamente con una tecnologia molto, molto più avanzata.

Come scegliere un frigorifero?

Trattandosi di un prototipo, la commercializzazione del frigo robot non è prevista a breve. Dunque dovremo “accontentarci” di uno dei modelli già presenti sul mercato. Ma caschiamo comunque in piedi, viste le grandi tecnologie che oggi possiamo sfruttare in questo settore. Quale caratteristiche deve avere il nostro futuro frigorifero? Meglio controllare il consumo in Kwh, poi il rumore (intorno ai 50 dB). Il no frost è la migliore tecnologia, mentre per la capienza dipende dal numero di persone che lo usa: 100-150 litri per uno o due individui, mentre circa 250 per 3-4 individui. Dove acquistarli? E-commerce di elettronica come Monclick propongono numerosi modelli di frigoriferi in offerta a prezzi molto convenienti.

Quanto conta l’etichetta energetica?

Un’altra caratteristica che bisogna controllare, quando si acquista un nuovo frigorifero, è l’etichetta energetica: A+ è il minimo dei valori considerati eco-sostenibili, mentre A+++ è il massimo. Uno dei numerosi vantaggi degli elettrodomestici con etichetta eco è ovviamente il risparmio energetico: ad esempio, un frigo A+++ consuma solamente 149 Kwh annui. In sintesi, con un elettrodomestico di questo tipo si risparmia in primis sul consumo di energia elettrica in bolletta. Ma anche sul consumo di energia in base al volume del frigo, e sul mantenimento delle basse temperature. Infine, sulle etichette è possibile trovare anche il grado delle emissioni sonore prodotte.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo