06 Maggio 2021

Pubblicato il

Picchia e violenta la sorella 13enne: orrore a Castel Gandolfo

di Redazione

Un 18enne è stato fermato dai Carabinieri dopo che la giovane si è recata in ospedale nella serata di Santo Stefano

La notizia che riferisce "Il Messaggero" provoca profonda costernazione, per quanto surreale e assurda. Un'adolescente italiana di 13 anni che vive a Castel Gandolfo si è presentata in ospedale la sera di Santo Stefano dopo aver subito delle percosse e degli abusi sessuali.

Le notizie giunte sono ancora scarne e frammentarie ma sembra che i Carabinieri abbiano da subito sospettato che l'autore delle violenze domestiche ai danni della giovanissima sia nientemeno che il fratello di 18 anni, il quale sarebbe stato fermato e già trasferito presso il carcere di Velletri. Verrebbe voglia di sperare che i sospetti dei militari siano infondati perché è a dir poco impensabile che a una sorella possano essere riservate simili brutalità.

AGGIORNAMENTO ORE 13Il Messaggero riporta che la 13enne, peraltro affetta da problemi neurologici, è stata portata in ospedale ad Albano Laziale dalla mamma dopo il racconto delle violenze subite, che sarebbero avvenute poco dopo il pranzo del 26 dicembre. Successivamente sarebbe stata trasferita al Bambino Gesù di Roma. Tra i vari traumi subiti, l'adolescente avrebbe rimediato anche una contusione al naso.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento