Vuoi la tua pubblicità qui?
01 Ottobre 2022

Pubblicato il

Pechino 2022 recap, day 9: Wierer, Hofer e Sighel, la giornata delle grandi illusioni

di Enrico Salvi
Medaglie sfumate all'ultimo poligono oppure all'ultimo metro con un quarto, due quinti e un sesto posto. Italia 11a nel medagliere
Il biathleta Lukas Hofer in azione
Il biathleta Lukas Hofer in azione a Pechino 2022

Terminata la prima settimana di Pechino 2022: dopo tante medaglie e soddisfazioni arriva la giornata delle illusioni più che delle delusioni. Italia che rimane così senza medaglie e scivola al’11° posto nel medagliere. Un quarto, due quinti e un sesto posto che sanno di rammarico per l’andamento delle varie competizioni, andiamo a vederli nel dettaglio.

Wierer e Hofer: biathlon amaro

Il rammarico più grande arriva dagli inseguimenti del biathlon con gli azzurri protagonisti fino all’ultimo. Nel femminile c’era grande attesa per Dorothea Wierer che partiva terza. Il bronzo dello sprint è partito benissimo, tenendo un buon passo sugli sci e risultato infallibile nel tiro a terra. In condizioni non facili per neve e vento tiene la seconda piazza fino all’ultimo poligono, pagando però un errore sanguinosissimo (70% nel tiro in piedi oggi) che la relega, in debito di ossigeno sul finale, al sesto posto finale.

Ancora più cocente la gara di Lukas Hofer, partito 14° e autore di una prova immacolata al tiro. Il classe ’89, in una situazione climatica ancora peggiore, ha compiuto la prestazione della carriera al tiro ed è stato efficace anche sugli sci. Purtroppo nell’ultimo giro non è riuscito a raggiungere il russo Latypov per una medaglia di legno che sa di beffa nonostante una gara maiuscola. Per entrambi i biathleti azzurri una medaglia mancata ma con la consapevolezza di avere un’altra opportunità, nella mass start, per poterci riprovare.

Short track: due quinti posti che sanno di futuro

Piccole occasioni mancate anche nello short track. Se nella staffetta femminile rimane il rammarico per la semifinale, con le azzurre oggi vincitrici della finale B (quinto posto finale), Pietro Sighel ha avuto una piccola chance nei 500 metri uomini. Il classe 1999 e figlio d’arte, alla sua prima Olimpiade e già argento nella staffetta mista, è stato molto bravo ad agguantare la finale. All’ultimo atto, partendo all’esterno, ha provato di tutto per rientrare in zona podio ma è caduto all’ultimo giro quando occupava il quarto posto. Una quinta posizione finale che lascia l’amaro in bocca ma con la conferma che il ragazzo potrà essere una carta importante a Milano-Cortina.

Gli altri risultati di oggi

Anche negli altri risultati di oggi viene fuori il retrogusto amaro per qualcosa che poteva accadere e invece è svanito. Nel gigante maschile di sci alpino, Luca De Aliprandini, l’argento mondiale in carica, era sesto al termine della prima manche, con il podio non lontano. L’azzurro nella seconda ha provato il tutto per tutto ma è andato giù. Piccola illusione anche per la staffetta azzurra del fondo, seconda dopo un’ottima prima frazione di Federico Pellegrino. In seconda frazione De Fabiani è crollato e alla fine il quartetto azzurro si è dovuto accontentare dell’ottavo posto finale.

All’inizio delle competizioni del bob, nel monobob femminile (inedito ai Giochi) Giada Andreutti è 14° dopo le prime due manches. Nell’inseguimento a squadre del pattinaggio velocità, il terzetto italiano (Ghiotto, Malfatti e Giovannini) è lontano dalle semifinali e farà la finale per il settimo/ottavo posto con la Cina. Nel torneo maschile di curling gli azzurri si riscattano parzialmente battendo la Svizzera (8-4) dopo la sconfitta nella notte (10-7) con il ROC (Comitato Olimpico Russo).

Il programma di domani

Nel secondo lunedì olimpico si completerà il concorso della danza a coppie con Guignard/Fabbri che proveranno a migliorare il settimo posto di partenza. Si chiuderà il monobob femminile ed inizierà doppio maschile con la coppia italiana formata da Patrick Baumgartner e Robert Mircea. Bertagna e Nakab saranno impegnate nelle qualificazioni dello ski slopestyle, Lauzi in quelle dello Snowboard Big Air.

Pechino 2022 Recap day 9: il medagliere aggiornato

RankNazioneOriArgentiBronziTotale
1)Norvegia95721
2)Germania85114
3)Stati Uniti65112
4)Paesi Bassi64212
5)Svezia53311
6)Austria46414
7)ROC*45817
8)Cina4329
9)Svizzera3058
11)ITALIA25411
*ROC= Russian Olympic Committee
 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo