15 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma Ostia, l’aggressione ai Vvf intervenuti per incendio. La replica

di Redazione

Riccardo Ciofi condanna l'aggressione subita dai Vigili del Fuoco accorsi ad Ostia per spegnere un incendio

In merito all’incredibile aggressione subita da una squadra dei Vigili del Fuoco che nella notte di Capodanno erano intervenuti per spegnere un incendio nella zona di Ostia, ci scrive Riccardo Ciofi, segretario generale Fns Cisl Roma Capitale e Rieti:

“La scrivente organizzazione sindacale territoriale esprime ferma condanna per quanto accaduto la scorsa notte nella zona di Ostia, dove alcuni vigili del fuoco, intervenuti per un incendio, sono stati aggrediti dagli abitanti della zona. Non possiamo che manifestare la nostra solidarietà ai colleghi intervenuti e a tutti i lavoratori VV.F. che, quotidianamente, operano con dedizione e professionalità su tutto il territorio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Episodi di questo tipo, sono ormai troppo ricorrenti, e più volte abbiamo espresso il nostro sostegno ai VV.F. di questa città.

Tuttavia, questo avvenimento ci offre l’occasione per segnalare, nuovamente, che il dispositivo di soccorso di questa provincia necessiterebbe di una nuova ed importante ridisegnazione che tenesse conto, soprattutto, delle modificazioni urbanistiche intercorse negli ultimi anni, e la zona del litorale romano ne è un esempio. Il soccorso tecnico urgente di Roma e della sua provincia meritano un impegno da parte dei vertici del CNVVF e della giunta capitolina, affinché si predispongano delle riunioni dedicate per studiare e progettare un dispositivo di soccorso degno di una Capitale europea e cosmopolita, quale è la nostra città.

Infine, proprio per questo, servirebbero delle politiche nazionali che investano sul soccorso e sui Vigili del fuoco, poiché è fondamentale, per un paese civile, organizzare un sistema di  Sicurezza e Soccorso, valido ed efficiente, che intervenga negli scenari ognuno nel rispetto delle proprie funzioni”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento