19 Maggio 2021

Pubblicato il

Natale in piazza Navona, il TAR: niente sospensiva sul bando

di Redazione

TAR respinge richiesta degli operatori di sospensiva sul bando per il mercato della Festa della Befana di piazza Navona

Anche il TAR dalla parte di Ignazio Marino. O meglio, dalla parte della legalità – se per legalità intendiamo regolamentazione degli spazi pubblici. Parliamo di piazza Navona, e del caso che si è creato attorno al mercatino. Ripercorriamo le vicende.

La Soprintendenza impone la revisione del bando, e l'amministrazione esegue. Da 115 i banchetti passano a circa 72, comprensivi di spazi per spettacoli itineranti (11) e di banchi per le attività di commercianti e artigiani (60). Gli ambulanti, però, per protesta, decidono di non ritirare le licenze, e nel frattempo si rivolgono al TAR. Il Tribunale Amministrativo aveva promesso una sua pronuncia in merito proprio oggi, 19 dicembre. Pronuncia che, puntuale, è arrivata. Nel frattempo, non ritirando le licenze, gli ambulanti hanno messo a rischio la festa di Natale in piazza Navona. E, contemporaneamente, hanno protestato proprio al centro della piazza, inscenando un funerale, quello del mercatino. Bare e necrologi per protestare contro la decisione di Ignazio Marino e del presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi.

Che però, ora, non sono soli. Già nei giorni scorsi molti cittadini si sono schierati dalla loro parte, sostenendo che c'era bisogno di una nuova regolamentazione degli spazi di piazza Navona. Adesso, però, arriva anche la pronuncia del TAR a chiarire ogni dubbio. 

Il TAR infatti ha respinto la richiesta di sospensiva sul bando per il mercato della Festa della Befana di piazza Navona, avanzata dagli operatori. Il Tribunale amministrativo ha fissato l'udienza pubblica al 4 giugno 2015 per la trattazione del merito della controversia.

"Avevamo ragione" – commenta il sindaco Ignazio Marino. "Quella sorta di boicottaggio voluto da qualcuno e subito da molti ha fallito l'obiettivo – aggiunge – Il Tar, respingendo la richiesta di sospensiva, ha di fatto riconosciuto che la scelta che avevamo fatto di ridurre a 75 i banchetti per un più ordinato svolgimento del mercato della Befana è legittima". 

Immediato anche il commento di Sabrina Alfonsi, presidente Municipio I, nei giorni scorsi vittima di attacchi e critiche per via del nuovo bando. "È andata benissimo – spiega – Aspetteremo questo merito a giugno, ma credo che quando l'amministrazione lavora bene trova la conferma anche negli atti del TAR. È tema di questi giorni, come abbiamo visto anche sugli urtisti (qui i dettagli), via Giulia e tutti i provvedimenti del TAR che negli ultimi giorni sono andati a buon fine".

E ora? "Da questo momento – conclude Alfonsi – tutti al lavoro per una piazza Navona che sia di cultura, spettacolo, intrattenimento per i bambini e per gli adulti". "Il nostro impegno adesso è fare di piazza Navona un grande luogo di incontro di attività culturale per i bambini e per gli adulti" – è dello stesso parere anche Marino.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento