06 Maggio 2021

Pubblicato il

Piazza Navona, arriva la dichiarazione di guerra di Tredicine

di Redazione

Natale in piazza Navona, si va verso il Consiglio di Stato. Alfiero Tredicine: "Siamo al lavoro"

A poche ore dalla pronuncia del TAR che ha negato la sospensiva sul bando della Festa della Befana in piazza Navona richiesta dagli operatori (qui i dettagli), arriva l'annuncio di Alfiero Tredicine, presidente di Apre Confesercenti. "Siamo già al lavoro per presentare appello sulla sospensiva al Consiglio di Stato" – fa sapere in un'intervista rilasciata all'agenzia DIRE.

"Gli operatori continueranno a fare la loro battaglia sindacale, legale, amministrativa e anche giudiziaria – commenta Tredicine – Questa non è una battaglia contro i mulini a vento, ma per la difesa dei diritti" degli operatori.

Inevitabile l'accusa al sindaco Marino, al quale Tredicine dice: "Anche gli operatori vogliono il decoro". Secondo il presidente di Apre Confesercenti, "con la scusa del decoro vogliono taglieggiare gli operatori".

Intanto, sempre Tredicine fa sapere, che "in questo momento gli operatori sono riuniti. Si mantengono tutti in piedi e sono sempre forti". E alla decisione di indire un nuovo bando, avallato dalla pronuncia del TAR gli stessi rispondono così: "Compreranno un panettone da 24 chili e lo divideranno per tutti: visto che il Comune non ci ha dato la possibilità di guadagnarci il panettone singolo, uniamo le forze e ne compriamo uno per tutti. Ma chi lascia gli operatori a casa in un momento di crisi non sta facendo un buon lavoro, questo è sicuro" – conclude.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento