22 Ottobre 2021

Pubblicato il

Multiservizi: lavoratori ancora umiliati, Usi proclama stato agitazione

di Redazione
"Il sindaco Raggi non si è degnata di essere presente all'incontro sul futuro di Roma Multiservizi in Campidoglio"

"Incontro sul futuro di Roma Multiservizi in Campidoglio e il sindaco Raggi non si è degnata di essere presente. Ennesima umiliazione ai danni di migliaia di lavoratori che avrebbero voluto un confronto con chi aveva promesso soluzioni e lavoro. Caro Sindaco perché non garantire anche ai piccoli utenti un servizio eseguito da un'azienda interamente di proprietà di Roma Capitale, come già accade per il trasporto e la raccolta rifiuti?

Perché autobus e spazzatura sono più importanti dell'assistenza a cittadini che vanno dai 3 mesi di età ai 6 anni? E, soprattutto, perché, quando era all'opposizione, considerava gli esuberi della Roma Multiservizi un problema serio mentre ora, da sindaco, non li ritiene degni di una parola?. A queste domande i lavoratori avrebbero voluto risposte ma il sindaco Raggi scappa, si disinteressa, e allora chiederemo al ministro del Lavoro, Di Maio, nonche' suo leader politico, di rispondere e fare qualcosa per salvare il futuro di migliaia di famiglie". Così Giuseppe Cangemi, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio.

L' Usi, Unione Sindacale Italiana dal 27 aprile ha proclamato lo stato di agitazione aziendale del personale della Roma Multiservizi addetto ai servizi e appalto "Global Service" (asili nido, scuole, trasporto scolastico, ristorazione, servizi ausiliari e attività area scolastico educativa), adducendo come motivazione dello stato di agitazione e dello sciopero il contrasto al processo di privatizzazione servizi pubblici e procedure non corrette di bandi di gara operati da Roma Capitale, per contrasto a ridimensionamenti servizi, funzioni e attività di rilevanza pubblica che diminuiscono la qualità dei servizi alla cittadinanza per condizioni non regolari di lavoro e salariali con uso improprio e abnorme ore supplementari e/o di straordinario in luogo di adeguamento strutturale orario lavoro e servizio personale part time per garanzia continuità servizi e continuità lavorativa e occupazionale, sulle attività svolte nell'appalto "Global Service". LUsi ha inoltrato la richiesta di convocazione delle parti per tentativo preventivo di conciliazione/ raffreddamento del conflitto.

Leggi anche:

Una bella Roma batte 3-0 il Cagliari in una partita senza storia

1 maggio, 5 milioni in vacanza, ecco il Decalogo del perfetto picnic

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo