15 Luglio 2021

Pubblicato il

Escalation di aggressioni

Morte Adil Belakhdim, Orlando: escalation intollerabile di conflittualità sociale

di Chiara Fedeli

"Il camionista ha preso Adil con tutte le ruote e ha ferito un altro lavoratore"

Adil Belakhdim

Nella mattinata di oggi, 18 giugno, una giornata di sciopero nazionale per i lavoratori del settore logistico si è conclusa nella targedia. Adil Belakhdim, che insieme ad altri manifestanti si trovava appena fuori i cancelli della Lidl di Biandrate, in provincia di Novara, è morto, dopo essere stato investito da un mezzo pesante. L’autista del camion che ha investito e trascinato il corpo di Adil, avrebbe quindi tentato la fuga, ma i Carabinieri lo hanno fermato poco dopo.

Le prime ricostruzioni dell’accaduto

Stando alle dichiarazioni degli altri operai e dei presenti, tra l’uomo alla guida del camion e i manifestanti ci sarebbe stato un diverbio. La lite si è conclusa nel peggiore dei modi. L’uomo alla guida del camion avrebbe lamentato il blocco del passaggio dei mezzi all’uscita del deposito. Il guidatore avrebbe quindi forzato il presidio con il veicolo, stando a quanto ricostruito, travolgendo Adil e altri due scioperanti che sono finiti in ospedale. I due uomini non sono in pericolo di vita. Per Adil, invece, i soccorsi del 118 giunti immediatamente sul posto, non hanno potuto far altro che costatare il decesso. 

Adil, 37 anni, sindacalista coordinatore del Si Cobas di Novara, lascia moglie e due figli, di 4 e 6 anni. Cittadino italiano di origini marocchine, viveva con la famiglia a Vizzolo Predabissi, nell’area metropolitana di Milano. Secondo una prima ricostruzione si tratterebbe di un gesto volontario: l’uomo, dopo aver investito e trascinato Adil per diversi metri, ha provato a fuggire ma i Carabinieri lo hanno immediatamente rintracciato e bloccato in prossimità dell’Autogrill dell’autostrada A4, tra i caselli di Novara Est e Novara Ovest. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

“il camionista ha preso Adil con tutte le ruote e ha ferito un altro lavoratore” avrebbe dichiarato ai giornalisti uno degli operai presenti. 

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi è intervenuto sulla questione da Barcellona “Sono molto addolorato per la morte di Adil Belakhdim. È necessario che si faccia subito luce sull’accaduto

Andrea Orlando, Ministro del Lavoro, ha commentato il dramma appellandosi agli ultimi fatti di conflittualità sociale : “È gravissimo quello che è accaduto (…) La tragica morte del sindacalista Adil Belakhdim è avvenuta in circostanze che andranno immediatamente chiarite. Nel settore della logistica stiamo assistendo ad una escalation intollerabile di episodi di conflittualità sociale che richiedono risposte urgenti. Alla famiglia del sindacalista la nostra vicinanza”. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento