21 Aprile 2021

Pubblicato il

L'intervista

Milo Infante: “Governo Draghi coro di larghe intese, difficile che qualcuno stoni”

di Redazione

Marco Antonellis intervista Milo Infante, conduttore “Ore 14” su Rai Due

Milo Infante
Milo Infante

Marco Antonellis, tra i più richiesti e brillanti commentatori politici, intervista Milo Infante, conduttore “Ore 14” su Rai Due, un’ora al giorno dedicata all’informazione e all’approfondimento: cronaca, politica, costume e attualità.

Marco Antonellis intervista Milo Infante

Antonellis: E’ scomparsa l’opposizione, è sparita dai talk show televisivi, come cambia l’opposizione ai tempi di Mario Draghi?

Infante: “L’opposizione non scompare perché c’è un partito che farà opposizione patriottica, che è Fratelli d’Italia della Meloni. Si tratta di un partito per così dire abituato a una lunga militanza nell’opposizione. Certo è che è un governo di talmente ampie e larghe intese, che è difficile che qualcuno stoni in questo coro. Chi è oggi contro il Governo Draghi?”

A: In termini anche di ascolti, questo è meglio o peggio per i talk e i media in generale?

I: “Direi che è peggio, perché manca un dibattito acceso. Per il paese invece potrebbe essere una scolta positiva, magari l’assistere a meno litigi, dibattiti sterili e più azioni concrete. Se pensiamo al paese un governo di larghe intese può fare riforme importanti”.

A: “Che tipo ci comunicazione dovrebbe fare questo governo? Io vedo che prima fa le cose e poi le dice, come la defenestrazione di Arcuri e Locatelli.

I: “Meno parla questo governo e meglio è. Perché significa che trova fondamenti concreti e reali alle proprie azioni. I governi degli annunci del tenore del faremo, realizzeremo, ecc stanno forse tramontando. A me piace molto questa politica del fare le cose in silenzio. Purché nel rispetto della democrazia”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento