Maratona di Roma: giallo sulla scomparsa dell’atleta etiope Belayneh Shimeles Solomon

4

Belayneh Shimeles Solomon, questo è il nome dell’atleta etiope 26enne scomparso. Visto l’ultima volta sabato sera a cena nell’hotel non lontano dalla stazione Termini in cui alloggiava.

Belayneh Shimeles, l'atleta etiope durante una corsa
L’atleta etiope Belayneh Shimeles Solomon scomparso

Sparito nel nulla

Sono passate 72 ore dall’ultima volta in cui si hanno avute notizie del ragazzo etiope nella Capitale. La maratona di Roma di 42 chilometri si è svolta nel weekend scorso, ma senza la sua presenza. L’atleta, conosciuto per essere uno dei runner più quotati, ha gareggiato in passato in Spagna e Svezia. La prima ipotesi fatta da amici e organizzatori è stata quella di una possibile rinuncia fatta all’ultimo momento. Ipotesi esclusa successivamente nel momento in cui il 26enne non si è presentato domenica pomeriggio all’aeroporto per tornare a casa. La denuncia di scomparsa è stata fatta da uno dei promotori dell’iniziativa sportiva . Le polizia ha iniziato le indagini del caso. Intanto sono stati informati anche gli uffici della Digos, della Squadra Mobile e l’Ambasciata etiope.

Le ultime notizie

Le ultime notizie, secondo le ricerche, risalgono a sabato pomeriggio all’Eur; qui sono stati infatti presentati tutti i partecipanti della maratona. Visto poi nell’hotel in cui ha cenato con indosso una tuta rossa e le ciabatte. Nell’albergo si sono soffermate le indagini; vestiti, bagagli e chiavi rimaste nella sua stanza dell’hotel. Non sono stati trovati il passaporto e il cellulare. Aumenta la preoccupazione degli amici, conoscenti e organizzatori della maratona. Sono ancora in corso le ricerche. L’allontanamento volontario rappresenta una pista non esclusa dagli inquirenti. Le autorità intanto assicurano il contatto per tutti gli sviluppi della questione per lo sperato ritrovamento dell’atleta.