Vuoi la tua pubblicità qui?
15 Agosto 2022

Pubblicato il

L’Europa raggiunge accordo per auto elettriche: stop diesel e benzina dal 2035

di Redazione
L'industria italiana dell'auto rischia il tracollo, migliaia i posti di lavoro persi, sarà un massacro?
Auto elettrica simbolo

 Il Parlamento europeo ha approvato la relazione compresa nel pacchetto “Fit for 55”, in cui si prevede lo stop, dal 2035, alla vendita dei veicoli che emettono CO2. Bocciato l’emendamento proposto dal Ppe, che mirava a ridurre la vendita di auto inquinanti al 90 per cento, lasciando uno spazio di mercato ai veicoli non ad emissioni zero. Come proposto dal relatore al Parlamento europeo di Strasburgo, Jan Huitema (Renew), la relazione tornerà adesso alla commissione Ambiente del Parlamento europeo (Envi) per i negoziati interistituzionali. Il testo approvato prevede che, dal 2035, sia vietata la commercializzazione sul territorio europeo delle vetture ad alimentazione diesel, benzina e gpl, nonché le auto ibride, non ad emissione zero di CO2.

Il pacchetto “Fit for 55” è il dispositivo di norme ideato dalla Commissione europea per raggiungere gli obiettivi climatici di Bruxelles: ridurre entro il 2030 le emissioni di CO2 del 55 per cento, rispetto ai livelli del 1990, e azzerarle entro il 2050.

Auto elettrica simbolo

Incognite e rischi della transizione accelerata: sarà un massacro?

Tuttavia la transizione accelerata ha le sue incognite, diventerà infatti molto difficile vendere auto con motori termici. Secondo La Verità sono 73mila i posti di lavoro a rischio nel settore auto con la messa al bando dei motori a combustione e solo 6mila i nuovi posti di lavoro generati dal settore delle auto elettriche.

“In teoria si tratta della solita campagna green portata avanti da Ursula von der Leyen e dalla sua Commissione. Nella pratica rischia di trasformarmi nella morte del motore endotermico e dunque dell’industria, e dell’indotto, su cui si basa un pezzo del Pil europeo. Come dire: dalla padella alla brace. Siamo qui a brigare per riuscire a rivedere la dipendenza energetica dalla Russia e allo stesso tempo facciamo di tutto per consegnarci nelle mani della Cina” scrive Nicola Porro.

 “Una follia assoluta. Un regalo alla Cina, un disastro per milioni di lavoratori italiani ed europei”. Lo scrive su Twitter il leader della Lega, Matteo Salvini, in merito al sì del Parlamento europeo allo stop alla vendita di auto a benzina e diesel dal 2035.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo