“Lazio ai giovani”: al Talent Garden un focus dedicato alle nuove generazioni

166

La mission è chiara: andare incontro ai giovani e dare loro un’occasione, creando condizioni favorevoli, fornendo risposte concrete. 25 milioni di euro di fondi europei, per andare incontro alle esigenze delle nuove generazioni, tra iniziative, percorsi formativi e operazioni culturali in grado di valorizzare il patrimonio intellettuale e non solo.


Il Presidente Nicola Zingaretti, il Ministro Fabiana Dadone e il Delegato Lorenzo Sciarretta

Di che si tratta

Si chiama “Lazio ai giovani – lancio delle nuove opportunità”, è l’evento tenutosi al Talent Garden di via Ostiense, che lo scorso 15 giugno ha tenuto compagnia a quasi duemila ragazzi, con musica, buon cibo e momenti di condivisione al quale hanno partecipato, tra gli altri, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti; il Vice Presidente, Daniele Leodori; il Delegato del Presidente alle Politiche Giovanili della Regione Lazio, Lorenzo Sciarretta; il Ministro per le Politiche Giovanili, Fabiana Dadone. Un tentativo per far conoscere il filone di possibilità, mettendo in collegamento giovani sempre più alla ricerca di motivazioni e riscontri e imprese, costantemente alla ricerca di lavoratori, ma soprattutto di qualifiche necessarie a soddisfare le necessità.


Le parole del Ministro Dadone

Abbiamo chiesto al Ministro Fabiana Dadone quale potrebbe essere quel “file rouge” o meglio, in tempi di sostenibilità, quel “file vert” in grado di poter tenere legate tematiche come cultura, politica e lavoro. Tre aspetti indispensabili per forgiare il presente e al contempo il futuro.

“Se ne prova a parlare, anche in maniera disintermediata” ha risposto il Ministro “istituendo una piccola fiera del lavoro e delle opportunità. Portare gli stand dai ragazzi e assieme all’attrattività della musica, raccontare loro le opportunità che vengono offerte dai vari bandi. Ci sono, sono tanti, ma non sono conosciuti in maniera adeguata”.


Il commento del Presidente Zingaretti

Le fa eco il Presidente Nicola Zingaretti, il quale ai nostri microfoni  afferma che “le persone hanno fiducia e questo è bellissimo. E’ un’opportunità di iniziare e finire bene. Le risorse europee non sono solo miliardi. Diventano progetti e opportunità per suonare se fai musica, di far teatro se fai teatro, di fare un’impresa e trovare lavoro se hai un’idea, di avere un credito se l’impresa ce l’hai. Andare in giro, con un progetto che si chiama “Torno subito”, lavorare o studiare e poi tornare con la tua esperienza e trovare lavoro. Sono cose concrete. I ragazzi e le ragazze lo hanno capito”.

L’obiettivo è segnato dunque. Non resta che proseguire il cammino costruendo un nuovo sistema di politiche giovanili e modelli di sviluppo pertinenti, attraverso una politica più attiva, competente essenziale. Una buona strada, una giusta possibilità.
Una sfida stimolante, che si spera possa segnare un tangibile passo in avanti.