20 Luglio 2021

Pubblicato il

La Tivù dei ragazzi: l’evoluzione dei programmi giovanili

di Redazione

I programmi per i ragazzi da sempre vengono studiati e realizzati proprio per catturare l'attenzione dei più giovani, siano essi bambini o adolescenti

La televisione è soprattutto un mezzo finalizzato a raggiungere i giovani, ovvero dedicato a fasce di età in erba, i programmi per i ragazzi da sempre vengono studiati e realizzati proprio per catturare l'attenzione dei più giovani, siano essi bambini o adolescenti. I programmi dedicati a loro principalmente trattano tutte quelle tematiche che oltre che essere divertenti possono avere anche un risvolto educativo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I cult della televisione dei bambini

Nella storia della televisione ci sono stati vari programmi per ragazzi diventati dei veri cult, programmi storici che sono rimasti nella memoria di tutti,  Come ad esempio l'albero azzurro o GiocaGiò e tanti altri,  che hanno reso i pomeriggi più divertenti di varie generazioni. Perché è sempre stato il pomeriggio il momento preferenziale per trasmetterli, una pausa piacevole dopo la scuola e il pranzo e prima dei fatidici compiti.

 Gli storici anni '60 e '70

In merito a programmi storici possiamo fare riferimento alla “Tv dei ragazzi” trasmessa dalla Rai negli anni 60-70, o ad altri programmi ispirati da Format stranieri, prevalentemente inglesi e americani. Un programma per ragazzi non è altro che un contenitore all'interno del quale vengono proposti cartoni animati, documentari, collegamenti ad eventi inerenti sempre in ambito giovanile, musica, sport e giochi.

I canali di oggi: cartoni animati nonstop

 Questa è la formula di base per realizzare un programma dedicato ha una fascia di età che va dai 5 anni ai 15 oggi; la TV dei ragazzi è stata sostituita dai numerosi canali del digitale terrestre, dedicati proprio a bambini e adolescenti. Canali che trasmettono non stop cartoni animati, telefilm, serie TV, musica, e adatti a quella specifica fascia di età; quindi possiamo affermare che anche i programmi per i ragazzi hanno subito un'evoluzione rilevante.

Le preferenze oggi: i Social e Youtube

Oggi per i giovani inoltre ci sono numerosissime altre fonti di svago, la televisione da unica risorsa dei decenni passati, dopo aver surclassato la radio ovviamente, ai giorni nostri viene a sua volta messa un po' in disparte dai Social e da Youtube; è l'evoluzione dei tempi che galoppa e che nulla può fermare; ci chiediamo fra 50 anni cosa guarderanno i bambini e gli adolescenti; come sarà la Tivù dei ragazzi? Vi saranno di certo nuovi eroi, nuovi cartoni animati e quant'altro, ma lei ci sarà sempre,

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento