Vuoi la tua pubblicità qui?
22 Settembre 2020

Pubblicato il

Il museo della storia della Radio e della Televisione

di Redazione

La trasmissione di programmi televisivi nel nostro paese ha avuto inizio il 3 gennaio 1954

La trasmissione di programmi televisivi nel nostro paese ha avuto inizio il 3 gennaio 1954, l'annunciatrice che per prima si affacciò dagli schermi televisivi nelle case degli italiani si chiamava Fulvia Colombo e da quel primo giorno la televisione, anno dopo anno ci ha proposto programmi dai contenuti significativi, culturali, informativi, e di svago, quel nuovo strano elettrodomestico diventò presto il punto di riferimento del nostro paese.

70 anni di Tivù italiana

Quasi 70 anni di televisione a cavallo delle mode, degli eventi politici e sociali,  e delle rivoluzioni artistiche, e delle proteste studentesche; di tutto questo si conserva memoria e testimonianze nel Centro di produzione Rai a Torino, in via Verdi al civico16; nel Museo della Radio e della Televisione Rai, l'esposizione dedicata alla televisione è stata di recente rinnovata sia nei contenuti che nella scenografia, i nuovi padiglioni sono stati denominati “!La tua esperienza al museo”, e sono state programmate anche delle aperture straordinarie, con installazioni che mostrano l'evoluzione e i  cambiamenti delle comunicazioni radiotelevisive in un viaggio attraverso le vecchie metodologie di trasmissione.

Dall'analogica alla digitale

Dalla vecchia TV analogica e a quella di oggi digitale,  a testimoniare questo passaggio vi sono 4 televisori esposti al pubblico, un itinerario interessante ma anche divertente per grandi e piccini, che attraverso visite guidate hanno potuto scoprire tutte le curiosità inerenti alla televisione. Ad arricchire il tutto un'ulteriore mostra curata dall'Associazione italiana radio d'epoca, che ha esposto apparati e apparecchi di riproduzione degli anni 60-70. Un vero e  proprio tuffo nella storia della televisione italiana, per non dimenticare programmi che ci hanno tenuto compagnia quando eravamo bambini,  ed apprezzare ancora di più e le novità di oggi, che accompagnano nei nostri momenti di relax oggi che siamo diventati grandi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La Tivù ai tempi di internet

Ovviamente l'evoluzione dei tempi, della tecnologia e dell'informatica hanno ridisegnato i termini e i confini della televisione che pur rimanendo il mezzo principale e di informazione e svago, nella realtà di oggi è affiancata e a tratti sostituita da Instagram, Facebook, Twitter e da Youtube. Questi nuovi strumenti di diffusione di contenuti hanno conquistato migliaia e migliaia di utenti soprattutto giovani di età compresa tra i 12 e i 18 anni, ma in effetti non ci sono canoni fissi, i Social oggi sono un fenomeno di costume in crescita; anche la televisione in fondo ne fa parte ma come soggetto aggiunto, infatti di Tivù si parla anche sui social e in rete.

*Foto dall'archivio Rai

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento