Vuoi la tua pubblicità qui?
14 Agosto 2020

Pubblicato il

La Lazio parte male, il Napoli si impone 1-2 allo stadio Olimpico

di Nicola Compagnone

Non basta il gol di Immobile, il Napoli passa all'Olimpico

Inizia con una sconfitta contro un buon Napoli il Campionato della Lazio di Simone Inzaghi. Davanti i 40 mila dell'Olimpico Ancelotti neo tecnico del Napoli torna a sedersi su una panchina di serie A dopo l'esperienza al Milan finita 9 anni fa. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Grande curiosità destano i nuovi arrivi delle due squadre; la Lazio si presenta con Caceres al posto di Lulic e priva a centrocampo di Leiva, ci sono i nuovi acquisti Acerbi e Badelj. Prima di iniziare la gara il minuto di raccoglimento per i morti di Genova.

La Lazio inizia in attacco mentre il Napoli prova a controllare con ordine; nei primi minuti le due squadre giocano con il freno a mano tirato anche a causa dei carichi di lavoro estivi patiti durante la preparazione precampionato. Al 22' Luis Alberto su passaggio di Immobile prova la conclusione a rete ma la palla finisce al lato della porta difesa da Karnezis; al 25' è Immobile a far scoppiare di gioia lo stadio portando in vantaggio la Lazio grazie a un gol di rara bellezza: la punta biancoceste dopo aver stoppato il pallone di tacco si libera di ben 3 avversari per poi depositare con un tiro a giro la palla sotto la traversa, è 1-0.

 Gol Ciro Immobile

La reazione del Napoli tarda ad arrivare; Insigne prova la prodezza tra le difficoltà della squadra di Ancelotti del primo tempo; al 42’ Milik è abile a sfruttare una corta respinta di Strakosha per rimettere il risultato in parità, dopo aver consultato il Var il gol viene però annullato per fallo ai danni di un difensore della Lazio. Il Napoli adesso ci crede e il gol arriva pochi minuti più tardi con Insigne che trova con un cross a giro Callejon sul secondo palo, il giocatore spagnolo è abile a mettere di prima intenzione la palla al centro dell'area di rigore dove trova Milik che non sbaglia e fa 1-1.

Nella seconda parte di gara il Napoli vuole sfruttare il vantaggio psicologico di aver pareggiato nei primi 45 minuti la partita per provare fin da subito a ribaltarla, Inzaghi corre ai ripari ed effettuando la prima sostituzione con Bastos che prende il posto di Luis Felipe . Al 54'  Immobile sotto porta per poco non segna il gol del 2-1, gol che non tarda ad arrivare ma a metterlo a segno è il Napoli con Insigne che con un destro di prima intenzione infila la palla sotto l'incrocio dei pali facendo impazzire di gioia il settore ospiti. La Lazio non si risparmia e si mette alla ricerca del gol del pareggio ma la squadra appare un po’ scollata tra i reparti; al 65’ Inzaghi prova la carta del colpo di mercato Correa che da nuova linfa ai giocatori in campo; nel finale di partita è Acerbi a sfiorare il pareggio ma la sua conclusione aerea impatta sulla traversa.

Al triplice fischio è 1-2 per il Napoli, i partenopei possono festeggiare i primi tre punti in Campionato e danno subito un segnale alla Juve che aveva a fatica battuto il Chievo pochi minuti prima; il giudizio per quanto riguarda la Lazio è rimandato di qualche partita, quando i nuovi arrivati saranno integrati nel gruppo e potranno dare il loro importante contributo alla squadra. 

Si ringrazia Andrea Pintucci per la collaborazione. 

 

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento