Individuato il primo caso di vaiolo delle scimmie in Italia

71

L’assessore Alessio D’Amato ha dato la notizia poche ore fa: “Ho comunicato al Ministro Speranza l’isolamento avvenuto all’Istituto Lazzaro Spallanzani del primo caso a livello nazionale del cosiddetto “monkey pox”, “vaiolo delle scimmie”.

Medico con protezione all'interno di una sala dell'ospedale

Il primo caso in Italia

Il soggetto è un ragazzo rientrato da poco da un viaggio dalle isole Canarie. L’istituto per le Malattie Infettive ha riportato che il ragazzo era inizialmente andato al Policlinico Umberto I e successivamente è stato isolato e trasportato all’ospedale Spallanzani di Roma. Al momento risultano esserci altri due casi sospetti, ma in fase di accertamento.

I medici hanno dichiarato : “abbiamo identificato il primo caso italiano di vaiolo delle scimmie (Monkeypox). Si tratta di un giovane adulto, di ritorno da un soggiorno alle isole Canarie, che si era presentato al Pronto Soccorso del Policlinico Umberto I. Il quadro clinico è risultato caratteristico e il Mokeypox virus è stato rapidamente identificato con tecniche molecolari e di sequenziamento genico dai campioni delle lesioni cutanee. La persona è attualmente ricoverata in isolamento, in discrete condizioni generali. Sono in corso le indagini epidemiologiche e il tracciamento dei contatti. Altri due casi sospetti sono in fase di accertamento ma al momento i tre casi osservati e gli altri casi, verificatesi negli altri Paesi europei e in Nord America, non presentano segni clinici di gravità“.